Il bando per il palaghiaccio approda in commissione

Il 17 febbraio si tornerà a discutere del bando del palaghiaccio per riuscire a sbloccare i primi cantieri entro marzo. Ma la commissione dovrà discutere anche di altri temi molto delicati: consulta antimafia, pedonalizzazione di piazza Garibaldi e Malpensa Express

C’è una data certa nel futuro del palaghiaccio: 17 febbraio 2015. In quella data a Palazzo Gilardoni si riuniranno congiuntamente le commissioni lavori pubblici e urbanistica per discutere della proposta di giunta riguardante il palaghiaccio. In termini tecnici, all’ordine del giorno, si discuterà della "realizzazione del campus sportivo di Beata Giuliana. Affidamento della costruzione e gestione". In pratica si analizzeranno i dettagli del bando che l’assessore Paola Reguzzoni aveva anticipato qualche settimana fa. Nelle intenzioni della giunta, infatti, con il bilancio che dovrebbe essere approvato entro il 31 marzo dovranno essere stanziate le prime risorse per avviare i lavori nell’area mentre parallelamente si procederà con il bando per l’affidamento completo della struttura.

La commissione in programma, però, sarà molto delicata. Una volta afforntata la questione del gigante di cemento posto all’ingresso della città, la commissione dovrà toccare altri temi scottanti: dovranno essere nominati i consiglieri comunali della consulta antimafia, si affronterà la pedonalizzazione di Piazza Garibaldi e la vicenda del Malpensa Express. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.