Il PD attacca il sindaco per il silenzio sul nuovo CdA del Molina

Fabrizio Mirabelli e Luca Paris sollecitano Fontana a procedere nella nomina dei membri della Fondazione, valutando le 19 candidature pervenute

Il silenzio sul futuro della Fondazione Molina di Varese torna al centro della nuovo presa di posizione dei consiglieri PD Mirabelli e Paris: « Il bando di gara per  il  rinnovo del CDA della Fondazione Molina, dopo essere stato prorogato, è ormai chiuso da un mese e mezzo. Come è noto sono pervenute 19 candidature.  Avevamo chiesto, pubblicamente, al Sindaco Fontana  di procedere alla scelta dei membri del CDA  in maniera trasparente, privilegiando le competenze e le professionalità che tra questi nomi non mancano e coinvolgendo il Consiglio comunale.

Siamo dispiaciuti dal fatto di non avere ricevuto alcuna risposta da parte del Sindaco ed  ancora di più che questa imbarazzante empasse sembra essere causata, principalmente, dagli equilibri interni alla maggioranza di centrodestra e dalle pressioni delle segreterie politiche dei partiti che sostengono tale maggioranza, sempre più distante dai problemi reali dei cittadini e sempre più agonizzante.

Chiediamo pertanto al Sindaco di liberarsi dal ruolo puramente notarile cui l’ hanno confinato Lega, Forza Italia e UDC e di assumere, in piena autonomia e come gli consente la legge, la decisione, per esempio prorogando il CDA attuale, che ha certamente i necessari requisiti di competenza e di professionalità, fino alle prossime elezioni.

Sarà il prossimo Sindaco, ai sensi del vigente regolamento comunale per le nomine e dopo le elezioni amministrative del 2016, a dover confermare questa scelta che, evidentemente, é l’unica sensata da poter operare in questo momento, stanti i veti incrociati posti dai partiti della maggioranza all’attuale Primo cittadino». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.