Il sacro in musica, dagli antichi Greci a Verdi

Un concerto della Orchestra Filarmonica Europea per Filosofarti 2015

La presenza del sacro in musica: contemplazione ed emozione dagli antichi Greci a Verdi: il 1 marzo alle ore 21 presso il teatro Nuovo di Madonna in Campagna l’Orchestra Filarmonica Europea presenta un originale allestimento appositamente congegnato per l’edizione 2015 di Filosofarti che ha come tema “Il Bello, il sacro” (qui la presentazione). L’impianto stesso del programma esula dagli schemi ttradizionali dei concerti di musica classica: si tratta di un percorso ininterrotto costellato di brani anche di brevissima durata che nelle nostre intenzioni dovrebbe consentire all’ascoltare di assaporare e rivivere le emozioni e le sensazioni da cui questi brani di epoche e stili molto diversi sono scaturiti e anche, essendo disposti in ordine cronologico, acquisire coscienza dell’evolversi dei linguaggi. Si comincia con il remoto Epitaffio di Sicilo ( Grcia II sec a.C.) e via via si arriva al nostro Verdi con un brano di rara esecuzione: un’ Ave Maria per soprano e archi su testo tratto dalla Divina Commedia di Dante, figura peraltro presente anche in altri appuntamenti di Filosofarti 2015. Vi e’ comunque un filo conduttore ossia l’esecuzione integrale dello Stabat Mater di Pergolesi che si intercalera’ con gli altri brani. Il programma che tocca il Gregoriano ( Medioevo), passa attraverso il Rinascimento (Arcadelt, Palestrina), da’ spazio anche ad alcuni Corali dalla Passione secondo Matteo di Bach e contiene anche una citazione da Mozart ( Ave verum) , si conclude , dopo l’Ave Maria di Verdi con un ‘Ave Maria “contemporanea”: il brano è di Carlo Maria Arosio, pianista, compositore, direttore d’ orchestra, Docente del Conservatorio di Milano, da oltre vent’anni invitato regolarmente dall’orchestra come direttore ospite, che presenta in prima esecuzione assoluta questa sua composizione nella versione per soprano, coro e orchestra d’archi. Una voce recitante leggera’ i testi e condurra’ la guida all’ascolto che in questa occasione non poteva mancare.
Ingresso posto unico 8 euro. I biglietti potranno essere acquistati la sera stessa del concerto in teatro dopo le 19.

Voce recitante: Massimo Mattiuzzo
Soprano: Olesea Melnik mezzosoprano: Irene Ripa Corale G.Verdi di Samarate M.o del coro: Luca Biasio Orchestra Filarmonica Europea direttore: Marcello Pennuto
Programma dettagliato: Anonimo antica Grecia (II sec a.C.) Epitaffio di Sicilo ( eseguito da Fiorenzo Filippini, flautista dell’orchestra, con un antico flauto “bansuri”) Sequenza gegoriana: Victimae paschali laudes Arcadelt Ave Maria G.P.da Palestrina O bone Jesu G.B.Pergolesi Stabat Mater : 1 Stabat mate dolorosa, 2. Cuius animam gementem, 3 O quam tristis et afflicta J.S.Bach dalla Matthaus Passion : Corale n.37 G.B.Pergolesi Stabat Mater : 4.Quae maerebat et dolebat 5 . Quis est homo 6.Vidi suum dulcem natum J.S.Bach dalla Matthaus Passion : Corale n.62 G.B.Pergolesi Stabat Mater : 7 Eia mater fons amoris – 8 fac ut ardeat cor meum – 9 Sancta Mater istud agas W.A. Mozart Ave verum G.B.Pergolesi Stabat Mater 10. Fac ut portem Christi mortem 11.Inflammatus et accensus 12 Quando corpus morietur G.Verdi Ave Maria ( testo dalla Divina commedia di Dante) per soprano e archi
C.M.Arosio Ave Maria da Piccola Messa di S.Paolo Apostolo ( 2009). Versione per soprano, coro e orchestra d’archi : 1^ esecuzione assoluta.
GLI INTERPRETI
Olesea Melnik, soprano . Si è dapprima diplomata in canto con il massimo dei voti presso il College repubblicano "Stefan Neaga", Chisinau (Moldavia) . In seguito consegue la Laurea in Canto lirico presso l’Accademia di Belle Arti Nel 2013 è ammessa al biennio accademico del Conservatorio Verdi di Milano, nella Classe della Prof. Mastino.
Ha ricoperto i seguenti ruoli e partecipato ai seguenti eventi: 2009: “Sophi di palma”, nello spettacolo “Master class
Maria Callas” di terrens macnelly,sala dell’organo,Chisinau, Moldova. 2009 – 2012: artista di coro tra i soprani primi al Teatro nazionale di opera e balletto moldavo
2009 – 2012: partecipazione a vari conerti, nazionali ed internazionali, interpretando le arie di Musetta (Boheme), Violetta (traviata), Lucia di lamermourx, Adina (Elisir d’amore), Lauretta (Gianni Schicchi)
2011: parteciapazione al festival di “Cîntecele credinţei, speranţei şi iubirii-victoria-67” di Chisinau
Irene Ripa, mezzosoprano Nata a Milano inizia lo
studio del canto al Conservatorio G. Verdi di Milano dove si diploma sotto la guida del M° Sonia Turchetta. Partecipa alle Masterclass di Venceslava Hruba Freiberger specialista del repertorio di musica sacra, U. Finazzi, L. M. Patridge in Lussemburgo per il repertorio del ‘700 e per la liederistica in lingua russa e tedesca con i Maestri di Weimer. Attualmente si sta perfezionando sotto la guida del M° Silvana Manga. Dal 2001 collaborazione con il Teatro alla Scala : “Macbeth” di G. Verdi con la direzione del M° R. Muti “Frantik” nel “Prihody lisky bystrousky” di L. Janacek diretta dal M° Sir Andrew Davis “Requiem fur Mignon” di R. Schumann sotto la direzione del M° R. Abbado replicando al Teatro Manzoni di Bologna. Con l’orchestra del Teatro allaScala si esibisce al teatro stesso e alla Basilica di San Marco di Milano con musiche di A.Scarlatti,B.Britten,W.A.Mozart, F.Mendelssohn. Nel 2007 nel ruolo di “Serpilla” da“Bacocco e Serpilla” di Orlandini al Teatro Sociale di Canzo e alla Palazzina Liberty di Milano e nel 2009 come “Sem” nell’opera “Il piccolo spazzacamino” di B. Britten presso la sala Verdi del Conservatorio di Milano e al Teatro Comunale di Garlasco. Dal 2006 al 2010 mezzosoprano solista nei concerti cameristici nei “ I Civici Cori” di Milano sotto la direzione del M° M. Valsecchi. Dal 2010 collaborazione con “L’accademia corale del Festival del Tirolo Erl”sotto la direzione del M°. G. Kuhn “Paggio” nel “Tannhauser” e nel “Lohengrin” di R. Wagner, “Annina” de “La Traviata” di G. Verdi “Waltraute” de “ La
Valchiria” di R. Wagner esegue un concerto nella rassegna dedicata alla musica dacamera. Impegnataattualmente nel ruolo di “Sharma” nell’opera contemporanea “Milo, Maya e il giro del mondo” con AS.LI.CO.
Massimo Mattiuzzo, voce recitante È nato nel 1973. Dal 1990 partecipa come strumentista (chitarra, basso el., percussioni), arrangiatore, vocalist, co-autore e aiuto-regista a recital/musical, concerti di musica leggera e rappresentazioni teatrali in ambito dilettantistico. Dal 1992 collabora come strumentista, corista, direttore ospite, e preparatore vocale con numerosi cori delle provincie di Como, Genova, Milano, Novara, Pavia, Varese. Nel 1995 segue i seminari di espressività corporea tenuti dal Teatro-Musica di Bergamo, e al seminario di “Public-speaking and communication skills” tenuto da E.Bertolino. Nel 1996 consegue il Master in Management Artistico “dall’idea di un evento alla sua realizzazione e gestione” presso l’Università Cattolica di Milano con docenti G.Strehler, P.Scardillo e C.Fontana, C.M.Ferrario e F.Olivares, M. Costanzo, L. Granatella e molti altri. Dal 1998 al 2000 è direttore artistico, per la sezione musicale, presso la Collegiata di Castiglione Olona (Va).Dal 2000 al 2005 ha una proficua collaborazione come direttore artistico-musicale con il Comune di Castiglione Olona (Va). Dal 2000 collabora come attore e consulente con “La bottega delle idee” e con il “Teatro Instabile degli Ambiziosi”. Nel 2004 partecipa al Corso di Alta Formazione in Valorizzazione e Gestione dei Beni Culturali Ecclesiastici presso l’Univ. Cattolica di Milano. Da allora è invitato ad interviene, come tecnico dei Beni Culturali, a diversi seminari e corsi, tra i quali presso SMAU (tecnologie per i B.C.), Salone Nazionale dei BB.CC. di Venezia, Universià Cattolica, Museo diocesano di Genova. Dal 2006 partecipa come attore, e poi come cantante, al gruppo “Shekinah, i colori della Fede” con il quale ha recitato e cantato in Duomo a Milano e in diverse realtà lombarde. Con questo gruppo ha inciso il CD “Tu sei luce” (2006) e, anche come solista l’inno ufficiale di chiusura del triennio dell’Agorà dei giovani (Ai confini della Terra, 2009) Nel 2007 è assistente alla regia e alle riprese, nonché produttore (per conto di Arte Diem) del cortometraggio d’arte “Masolino” scritto e diretto dal Maestro Luciano Emmer. In questo peregrinare di esperienze ha collaborato con numerosi artisti: musicisti, scultori, pittori, cineasti (L.Emmer), attori (A.Zanoletti, C.Rivolta, e altri) e autori (S.Quaglia).È docente di Italiano presso la scuola primaria “G.Carducci” di Legnano (Mi). Con l’associazione Arte Diem (da lui fondata) ha realizzato numerosi progetti di animazione alla lettura e avvicinamento al libro per bambini.
Dal 2009 collabora con l’Orchestra Filarmonica Europea per l’allestimento delle fiabe musicali Pierino e il lupo di Prokofiev e Histoire de Babar di Poulenc.
La Corale G.Verdi di Samarate è stata fondata nel 1927 : un gruppo di cantori "fornaciai" che si riunivano in un angusto locale a Cascina sopra di Samarate, guidati dal Maestro Antonio Piva. Nel corso degli anni si è trasformata da coro maschile a coro misto.Nel 59 succedette ad Antonio Piva il nipote Livio che la diresse fino all’89. Da quell’anno è stata diretta dal M.o Marcello Pennuto. Il repertorio della Corale spazia dalla musica sacra a quella operistica e comprende ormai diversi brani per coro e orchestra..Nel 97 La Corale ha compiuto una tournée in Ungheria con lOrchestra Filarmonica Europea, nell’occasione formata da musicisti italiani ed ungheresi esibendosi nelle città di Sukosd, Kalocsa e Kecskemet, con largo successo di pubblico. Due di questi concerti sono stati trasmessi in diretta dalla televisone locale.Dal 2000 è diretta da Luca Biasio. Marcello Pennuto è nato nel 1959. Ha iniziato gli studi musicali sotto la guida del M.o Enrico Rovelli di
Gallarate e li ha poi proseguiti nel Civico Istituto Musicale "G.Puccini" di Gallarate, prima con il M.o Adriano Bassi ed in seguito con la Prof.ssa Izabela Zielonka Crivelli. Presso il Conservatorio G.Verdi di Milano ha conseguito i Diplomi di Pianoforte, Direzione di Coro (con il M.o Domenico Zingaro), Composizione (con i Maestri Luca Lombardi e Giuseppe Giuliano) e Polifonia vocale (con il M.o Edoardo Farina). Nello stesso Conservatorio ha studiato direzione d’orchestra con i Maestri Umberto Cattini (avviamento al teatro lirico) e Gabriele Bellini (repertorio sinfonico). ha partecipato ai seguenti corsi di perfezionamento per il pianoforte: 1980, Parigi con Carlo Levi Minzi 1983, Vienna con Paul Badura Skoda 1983, Padova con Sergio Marzorati e Rodolfo Caporali 1984, Vienna con Oleg Maisemberg 1984/85/86 , Pescara con Bruno Mezzena 1985, Vienna, con Leonid Brumberg 1985/86/87, Conegliano Veneto , con Bruno Mezzena 1994/95 , Alagna , con Vincenzo Balzani.Ha inoltre seguito un corso sull’ interpretazione e improvvisazione pianistica con Alexander Lonquich. Nel 1985 è stato
selezionato quale componente della rappresentativa italiana al Concorso "F.Chopin" di Varsavia. Nell’87 e 88 ha diretto l’Orchestra del Liceo Musicale Bellini di Tradate, Nell’89 ha portato al debutto l’Orchestra Sinfonica Varesina divenuta nel 94 Orchestra Filarmonica Europea, della quale è direttore stabile. Con tale orchestra ha eseguito il 5° concerto di Beethoven con diversi direttori ospiti, il 1° concerto di Chopin sotto la direzione di Adalberto Tonini, nonché il 1° concerto di Beethoven ed il 1° ed il 2° concerto di Liszt ed ha sviluppato un vastissimo repertorio che comprende anche il Requiem di Cherubini, di Mozarte di Verdi, il finale del 2° atto di Aida e una selezione di brani dal Lohengrin di Wagner. Nel 94 ha eseguito il 5° concerto di Beethoven con l’Orchestra Filarmonica di Craiova diretta da Ovidio Balan. Nel 97 e 98 ha partecipato al Festival Pianistico Internazionale del Gargano sia come solista che con orchestra, eseguendo il 5° concerto di Beethoven con l’Orchestra Filarmonica Dauna diretta da Domenico Losavio. Nel 97 ha compiuto una tournée in Ungheria (ripresa dalle tv locali) con la Corale G.Verdi di Samarate e l’Orchestra Filarmonica Europea esibendosi sia come come solista che come direttore. Dall’89 al ’99 ha diretto la Corale "G.Verdi" di Samarate e dal 95 al 99 la Schola Cantorum di Casorate Sempione con le quali ha effettuato numerosissimi concerti in unione con l’Orchestra Filarmonica Europea con programmi sia di musica sacra che lirico sinfonica. Svolge anche attività didattica come docente di pianoforte negli Istituti magistrali di Varese e Tradate, e presso le scuole di Musica "F.Chopin" di Samarate (della quale è anche direttore) e "R.Wagner di Casorate . E’ docente di pianoforte presso i Licei Musicali Manzoni di Varese e Candiani di Busto Arsizio. Dal 91 al 95 ha fatto parte della giuria del Concorso Internazionale di Ispra. Nel 98 è stato ammesso al corso di Direzione d’orchestra del M.o Donato Renzetti con i Pomeriggi musicali di Milano. Nel 2001 ha diretto il Requiem di Verdi .con il Coro dell’Università di Regensburg (Germania) in una tournée italiana con l’Orchestra Filarmonica Europea Nel 2006 ha diretto il Mozartchor di Salisburgo con l’Orchestra Fil. Europea in occasione del 250° anniversario della nascita di Mozart con il Requiem ed una selezione di brani dal Flauto Magico. Nel 2007 e 2008 ha diretto la sua orchestra con solisti quali David Johnson ( membro dell’American Horn quartet), I Solisti della Scala (Formisano, Di Rosa, Meloni, Screpis e Stagni) e Franco Pomarico ( 1° Oboe Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI). Nel 2010 ha diretto un concerto alla Tonhalle di Zurigo con la sua orchestra e i solisti della Scala e al Musikverein di Vienna nella Grosser Saal dove si è presentato alla guida dell’orchestra “I Virtuosi del Teatro alla Scala” riscuotendo un grandissimo successo e standing ovation finale. Nel 2011 ha diretto la Piccola Orchestra romana a Ceccano (FR). Nel 2012 ha diretto la sua orchestra in un concerto al quale hanno preso parte come solisti Walter Auer (1° flauto dei Wiener Philharmoniker), Andrea Ottensamer (1° clarinetto dei Berliner Philharmoniker), Davide Formisano e Fabrizio Meloni.
Orchestra Filarmonica Europea. L’orchestra è nata nel 1989 con il nome di Orchestra sinfonica varesina. Da allora un numero sempre maggiore di musicisti ne hanno fatto parte e molti di loro sono stranieri: fino ad
oggi si registrano rappresentanti di Ungheria, Russia, Yugoslavia, Polonia, Albania, Spagna, Romania,Olanda,Turchia, Francia, Lituania, Brasile. Anche il repertorio si è via via ampliato e spazia tra quello sinfonico, operistico e sacro. Numerosi anche i solisti invitati e i direttori ospiti e frequenti gli incontri a scopo didattico con le scuole: nella maggior parte dei concerti si è data la possibilità ad alunni di scuole dalle elementari alle superiori di assistere alla prova generale presentata in forma di lezione. Finora (2014) oltre 15.000 alunni vi hanno partecipato. Questa attività è stata ufficialmente riconosciuta dal Provveditorato agli studi della Provincia di Varese che nel 94 ne ha dato il patrocinio. Da segnalare che gli incontri con le scuole così come con il pubblico in genere sono anche stati realizzati da diversi singoli strumentisti dell’orchestra che hanno presentato individualmente in appositi concerti lezione i loro strumenti. Nel 1997 l’orchestra ha accompagnato la Corale G.Verdi di Samarate nella tournée estiva in Ungheria esibendosi nelle città di Sukosd, Kalocsa e Kecskemet. In questa occasione gli orchestrali italiani sono stati
affiancati da colleghi ungheresi: Czutor Zsolt, Lilla Szentmihalyi, Andrea Czisar, Andrea Szigeti (violini), Zsolt Otvos (tromba). Concretizzando così i propositi di collaborazione internazionale che animano l’Associazione Musicale Mozart di Gallarate, ente supervisore dell’orchestra stessa. Numerosi i cori che hanno collaborato con l’orchestra, anch’essi avvicendatisi in un ottica di scambi culturali che dal 2001 ha assunto dimensioni internazionali con la partecipazione del grande Coro dell’Università di Regensburg (Germania) ad una tournée in Italia e con l’esecuzione del Requiem di Verdi in varie località tra cui la famosa Abbazia di S.Giacomo a Pontida. Il fiore all’occhiello dell’orchestra è però la sezione giovani studenti che accoglie musicisti, anche stranieri, che pur non avendo ancora compiuto il ciclo degli studi sono ritenuti idonei ad un inserimento graduale nell’attività concertistica: questa iniziativa è quindi motivo di stimolo e aggregazione per questi aspiranti orchestrali che possono fra l’altro suonare a fianco di musicisti ormai affermati e di grande esperienza professionale. Nella Pasqua 2000 l’Orchestra ha partecipato con un concerto alle manifestazioni ufficiali per il Giubileo presso la Certosa di Pavia. Nell’ambito del centenario verdiano ha eseguito la Messa di Requiem all’Abbazia di Pontida con enorme successo di pubblico. Nel 2004 ha eseguito il Requiem di Mozart a Milano nella prestigiosa Chiesa del Carmine.. Dal 98 ha la propria stagione sinfonica annuale presso il centro Aloisianum di Gallarate. Nel 2006 ha collaborato con il Mozartchor di Salisburgo per l’esecuzione del Requiem e di una selezione di brani dal Flauto magico in occasione del 250° anniversario della nascita di Mozart. Fra i solisti che hanno suonato con l’orchestra si citano Fabrizio Meloni (1° clarinetto della Scala) che nel 2006, anno mozartiano, ha eseguito il concerto per clarinetto di Mozart, Gabriele Screpis (2007 , concerto per fagotto di Mozart), David Johnson, Sandro Ceccarelli (2007, concerto per 2 corni di Haydn), Olga Zdorenko ( Concerto n.1 di Ciaikovski). Nel 2008 l’orchestra ha suonato con I Virtuosi della Scala (Formisano, De Rosa, Meloni, Screpis e Stagni). Sempre nel 2008 ha eseguito il concerto BWV 1055 di Bach con Francesco Pomarico (1° Oboe dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI).E’ stata diretta da numerosi direttori ospiti tra i quali Massimiliano Caldi. Nel 2009 ha allestito Traviata con scene e costumi al teatro Gassman di Gallarate.
L’orchestra ha eseguito l’integrale delle sinfonie e dei concerti di Beethoven, l’integrale dell’Oratorio di Natale di Bach e l’integrale dei concerti per oboe, violino e clavicembalo di Bach. Nel 2010, nell’ambito del bicentenario Chopin, ha avuto come direttore ospite e pianista Maurizio Zanini con il quale si è esibita, fra l’altro, nella prestigiosa stagione degli Amici della Musica di Sondalo ed ha eseguito le Variazioni su là ci darem la mano di Chopin con il pianista Roberto Plano. Nell’aprile del 2010 si è esibita con i solisti della Scala e il cantante viennese Martino Hammerle nella celebre Tonhalle di Zurigo in un concerto acclamatissimo, presenti numerose autorità istituzionali tra cui il Console generale dell’Italia. Nel 2011 ha avuto come solista ospite Maurizio Simeoli, Ottavinista del Teatro alla Scala che ha eseguito il concerto in do magg. per ottavino e “La Notte” per flauto di Vivaldi. Nel 2012 l’orchestra ha eseguito il concerto per 2 flauti di Cimarosa con Walter Auer ( 1° flauto dei Wiener Philharmoniker) e Davide Formisano e il concerto per 2 clarinetti di Stamitz con Andrea Ottensamer ( 1° clarinetto dei Berliner Philharmoniker) e Fabrizio Meloni. Nel dicembre del 2012 si è esibita nella chiesa di San Marco a Milano in un concerto sponsorizzato da ATM e SEA Aeroporti Il direttore musicale è Marcello Pennuto. Nel 2014 ha eseguito il concerto K 313 con Davide Formisano e il K 191 con il fagottista Marc Engelhardt della Musikhochschule di Stoccarda.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.