Inaugura il servizio per il riuso dei vestiti per bambini

A marzo aprirà i battenti il progetto "Curiosando", nato in collaborazione tra Comune e Caritas parrocchiale, per dare seconda vita ad accessori ed abiti dismessi

I bambini cresco in fretta, chi è genitore lo sa, ma i loro vestiti non altrettanto e così nei primi anni di vita le famiglie sono costrette a comprare continuamente abiti nuovi ad ogni centimetro guadagnato in altezza dai propri figli. Le famiglie numerose riescono a riutilizzare i vestiti di fratelli e sorelle ma non per tutti possibile e così serve un po’ di invettiva. Un escamotagte, ad esempio, potrà essere il nuovo servizio che l’amministrazione di Albizzate si appresta ad inaugurare presso i locali del Comune di piazza IV Novembre. Si tratta del progetto “Curiosando” nato in collaborazione con la Caritas parrocchiale che verrà inaugurato il 2 marzo.

Si tratta di uno spazio che consentirà di dare una seconda vita ad accessori ed abiti dismessi, ma ancora in buone condizioni, per bambini in età 0-12 anni. Ogni persona potrà depositare gratuitamente, presso i locali adibiti a tale progetto, accessori ed abiti per bambini, al fine di diminuire l’impatto dei rifiuti sull’ambiente, abbassare i costi della raccolta differenziata e sviluppare pratiche di riuso e di solidarietà. Gli accessori e gli abiti potranno essere prelevati dai cittadini residenti nel territorio comunale a fronte di un’offerta stabilita dall’organizzazione (che poi sarà devoluto dalla Caritas Parrocchiale a favore della comunità albizzatese in situazione di comprovato bisogno).
Il progetto non comporta costi per Caritas e Amministrazione Comunale (a parte un contributo annuale di 100 euro), se non quelli derivanti dall’utilizzo dei locali (luce, riscaldamento, acqua). Nessun compenso è previsto per i volontari, neppure nella forma del rimborso spese.
Attualmente il progetto è nella fase di raccolta degli indumenti e l’invito alla cittadinanza è quello di portare i vestiti usati in Comune il lunedì dalle 16 alle 18.30 e il martedì dalle 10 alle 13.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore