La Cimberio “seduta” insegue a Roma la finale scudetto

I varesini giocano sabato (ore 17) sul campo del favorito Santa Lucia. Coach Riva: «Abbiamo lavorato duro, nessuno può impedirci di sognare»

«Nessuno può impedirci di sognare. Siamo consapevoli della nostra forza e siamo a Roma a giocarci il tutto per tutto»; Daniele Riva, coach della Cimberio Handicap Sport Varese, inquadra così, e senza paura, la prima sfida di semifinale contro il Santa Lucia Roma che vedrà la sua squadra impegnata domani (sabato 28 febbraio) nella capitale (palestra di via Ardeatina 354) con palla a due alle ore 17. La Cimberio ha lavorato a testa bassa tutta settimana per avvicinarsi a questa partita con il giusto stato d’animo; da una parte c’è il massimo rispetto per una squadra storica che sulla carta è più forte e che nella prima fase di campionato non ha perso neppure una partita; dall’altra però Varese vive sul grande entusiasmo generato da una stagione in crescendo ed esaltante. «Il nostro gruppo c’è – continua il coach biancorosso– e quest’anno abbiamo svolto un grande lavoro. Noi siamo in ottima condizione e tranquilli; Roma è molto più esperta e fisica e infatti poggia essenzialmente il suo gioco sulle soluzioni da sotto canestro, con i nazionali Cavagnini e Rossetti difficili da contenere (ma il coreano Kim è pronto a farsi valere). La parola adesso va al campo, ma sognare non deve esserci vietato».
Il pronostico è tutto per il Santa Lucia, ma tutto sommato una sconfitta con margine ridotto potrebbe essere ritenuta soddisfacente e soprattutto lascerebbe aperte le speranze in vista della gara di ritorno del 7 marzo al PalaWhirlpool (anche in questo caso si giocherà alle 17). La serie di semifinale si disputa sulle tre partite, con l’eventuale "bella" che si giocherebbe di nuovo a Roma.

Il programma: Santa Lucia Roma – Cimberio HS Varese (ore 17, arbitri Di Paolo, Pescatore e Del Gaudio); UnipolSai Briantea 84 Cantù – Banco Sardegna Porto Torres (ore 20.30, arbitri Graziani, Rambelli e Costante).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.