Mattarella: “Il Paese ha bisogno di legalità”

Il presidente della Repubblica in visita alla scuola di magistratura di Scandicci ha ricordato il ruolo che la Costituzione affida ai magistrati

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato a Castelpulci vicino a Firenze, per l’inaugurazione dei corsi della Scuola superiore di magistratura. Mattarella che come presidente della Repubblica presiede il Consiglio superiore della magistratura ha ricordato che 
«Il compito affidato dalla Costituzione ai magistrati non è né di protagonista assoluto nel processo né di burocratico amministratore di giustizia». «L’ordinamento della Repubblica esige che il magistrato sappia coniugare equità ed imparzialità, fornendo una risposta di giustizia tempestiva per essere efficacie, assicurando effettività e qualità della giurisdizione». Il presidente ha infine aggiunto che il Paese ha una necessità urgente di legalità.

Il capo dello Stato è arrivato a Firenze in mattinata con un treno ad alta velocità, poi con i suoi collaboratori è salito sulla tranvia per Scandicci, riservata per l’occasione, per motivi di sicurezza. Ad accoglierlo alla stazione il sindaco di Firenze Dario Nardella. Dalla fermata di Scandicci, Mattarella ha raggiunto la sede della Scuola superiore della Magistratura di Castelpulci. Con Mattarella e Nardella anche il prefetto Luigi Varatta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.