“Due morti alla Bennet: l’azienda faccia qualcosa”

I sindacati Cgil e Cisl ricordano come con Antonio Petta siano già 3 i morti sul lavoro dall’inizio dell’anno e chiedono maggiore sicurezza alla Bennet dove nel 2012 morì un’altra persona

Cgil e Cisl diffondono una nota congiunta per sottolineare come in provincia siano già tre i morti sul lavoro in queste prime settimane del 2015.  Il caso di Antonio Petta, però, è anche l’occasione per chiedere una maggiore sicurezza all’interno del polo logistico di Bennet dove nel 2012 morì un’altra persona, il camionista Alexandru Voicu. Ecco la nota integrale

Con l’infortunio mortale sul lavoro accaduto alla Bennet di Origgio salgono a tre le vite spezzate sul lavoro nelle prime sei settimane di quest’anno. Una tendenza drammatica e preoccupante.

Questa volta all’origine dell’infortunio c’è un mezzo di trasporto e in quell’azienda  è il secondo infortunio mortale in tre anni. E’ un dato inaccettabile da cui la Bennet deve trarne tutte le conseguenze in tema di impegni per la prevenzione, anche con il  coinvolgimento e il contributo dei lavoratori e delle loro organizzazioni.

Cgil Varese, Cisl dei Laghi e Uil Varese si uniscono al cordoglio della famiglia di Antonio Petta.

Varese 13 febbraio 2015

Cgil Varese – Cisl dei Laghi – Uil Varese

 Dipartimenti di Salute e Sicurezza

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.