La “Via del bello” di Stoà torna sui muri della città

Dopo l’esperienza dell’anno scorso anche quest’anno torna il workshop di street art del centro giovanile per rendere vivi i muri della città. Un appuntamento che si inserisce all’interno del festival di Filosofarti

Durerà un’intera settimana il workshop del centro giovanile Stoà che lentamente sta trasformando una anonima via di Busto Arsizio nella "via del bello". Era stata l’artista Alice Pasquini con un piccolo esercito di volontari a iniziare i lavori lo scorso anno in viale Piemonte, lungo il muro della piscina, e quest’anno si continua.

La "cornice" sarà sempre quella del festival di Filosofarti, al quale il centro giovanile di via Gaeta contribuisce con un nuovo appuntamento dedicato alla street art. Quest’anno, sulla base del tema del festival "Sacro e del Bello", l’artista Mister Klevra eseguirà un murales in cui bello, sacro e arte contemporanea si fondono armoniosamente nel contesto urbano. L’opera sarà realizzata insieme ai giovani che dall’1 all’8 marzo vivranno l’esperienza di Betania, il periodo di vita comune presso il Centro Stoà.

Per iscriversi alla settimana (giovani 18-35 anni) è possibile contattare la segreteria: segreteria@stoabusto.it o recarsi direttamente presso il Centro Stoà, in Via Gaeta 10. Per la settimana e i materiali del workshop è richiesto un contributo di € 100,00 per partecipante.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore