Nasce prematuro, neonato salvato da un massaggio cardiaco in punta di dita

Un bimbo nato in casa a 28 settimane di gestazione, il respiro che si ferma e il piccolo cuore che riprende a battere sull'ambulanza dopo un massaggio cardiaco praticato con la punta di un dito. Piccola storia di buona sanità

Disavventura, ma a lieto fine, per un neonato prematuro di Pozzo d’Adda, in provincia di Milano.
Questa mattina, alle 7.42, alla centrale operativa del 118 di Milano è arrivata la chiamata per un’emergenza di quelle che fanno sobbalzare sulla sedia gli operatori: da una casa privata chiedevano aiuto per un parto prematuro, a sole 28 settimane, con il piccino in evidenti difficoltà respiratorie. Immediato l’invio di un’autoambulanza, giunta sul posto in pochi minuti, con gli operatori che hanno trovato il bimbo in arresto cardiaco e iniziato subito le manovre di rianimazione, con massaggio cardiaco e ventilazione, guidati al telefono dalla Sala operativa di Milano. Manovre delicatissime su un bimbo così piccolo: basti pensare che il massaggio cardiaco deve essere fatto con la punta di un dito.

Intanto si attivava la rete di soccorso neonatale, con l’invio dell’elisoccorso dalla base di Milano. Arrivato sul posto, il medico ha potuto rilevare la ripresa dell’attività respiratoria autonoma. La spaventatissima signora e il bimbo (coricato sulla pancia della mamma) sono quindi stati portati a bordo dell’elicottero e inviati all’ospedale di Lecco, dove l’equipe neonatale era già pronta ad accoglierli. Il piccolo è ora ricoverato presso la terapia intensiva dell’Ospedale di Lecco.

Una venuta al mondo decisamente turbolenta per il piccino di Pozzo d’Adda, che ha ricevuto gli auguri via Twitter dell’assessore alla Salute della Regione Lombardia Mario Mantovani: "Prontezza operatori 118, efficienza di Areu e della rete di Patologia neonatale salvano vita ad un neonato. Forza Piccolo! Una nuova pagina di buona sanità lombarda".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.