Poste, le riduzioni degli orari al centro di un’interrogazione

La senatrice Erika D'Adda chiederà conto al ministro dell'economia della scelta dell'azienda di chiudere e razionalizzare anche nel Varesotto

poste italianeIl piano di razionalizzazione degli sportelli postali annunciato da Poste Italiane determinerà gravosi riflessi in tutta Italia e nella sola Lombardia chiuderanno 65 uffici.

La provincia di Varese non sarà risparmiata, 7 uffici sono destinati a scomparire e molti a ridurre i giorni di apertura.
Ciò comporterà disagi per i cittadini, soprattutto per le fasce più deboli come gli anziani, e ripercussioni in ambito lavorativo con la previsione di non pochi tagli al personale.

"Quale rappresentante delle istituzioni ho ritenuto doveroso intervenire a tutela del territorio predisponendo un’interrogazione scritta già depositata al Ministro per lo Sviluppo Economico e al Ministro dell’Economia e delle Finanze per far luce sulla vicenda e per comprendere gli interventi che intendono intraprendere – scrive la Senatrice Erica D’Adda – Sto tenendo altresì stretti contatti con i Sindaci dei Comuni interessati dalle chiusure e con il mondo sindacale che vede con grande timore la possibilità di ulteriori tagli al personale a fronte di un quadro lavorativo già drammatico".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.