Poste: “Non toccate gli uffici di Mombello”

Il Partito Democratico si oppone alla proposta di chiusura di uno sportello che serve migliaia di redisenti

Sulla questione dellla razionalizzazioned egli uffici postali provinciali interviene il Partito Democratico di Laveno Mombello che in una nota ha specificato la sua posizione.

poste italianeApprendiamo dalla stampa la decisione di Poste Italiane di procedere alla chiusura di 61 uffici postali in Lombardia e di limitare l’apertura di altri 121.
Tra gli uffici che rientrano nel piano di razionalizzazione è indicato anche l’ufficio di Mombello nel comune di Laveno Mombello in provincia di Varese
Secondo le dichiarazioni dei rappresentanti di Poste Italiane, convocati dalla commissione bilancio di Regione Lombardia, i sacrifici territoriali previsti (così sono stati definiti) avverranno in zone con domanda di servizi assente o molto ridotta, con l’obiettivo di migliorare i servizi laddove sono più richiesti.
Ci permettiamo di sottolineare il fatto che l’ufficio di Mombello svolge un’attività che non si può certamente definire assente o molto ridotta essendo punto di riferimento per i residenti in questa frazione (oltre 3500 abitanti) ma anche per buona parte del Comune dato che l’altro ufficio postale presente dista più di tre chilometri e non è facilmente raggiungibile per la mancanza di collegamenti di trasporto pubblico.
Raccogliamo le istanze di molti cittadini che hanno espresso la loro contrarietà a questo piano di razionalizzazione e ridimensionamento che va ad incidere fortemente sulle fasce più deboli ma
che priva la cittadinanza tutta di un servizio importante e svolto in maniera efficiente dall’ufficio in questione.
Auspichiamo, dunque, che la scelta di limitare l’orario di apertura dell’ufficio di Mombello possa
essere riconsiderata e ridiscussa così da limitare il più possibile il disagio che si verrebbe a creare.
Sperando nell’accoglimento della nostra richiesta, porgiamo distinti saluti

Circolo PD Laveno Mombello

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore