Pro Patria, buon punto contro il Real Vicenza

I tigrotti passano in vantaggio con Bovi in apertura ma subiscono il pareggio di Gomes. Gara bruttina, ma Melillo è il migliore in campo per la Pro

Galleria fotografica

Pro Patria - Real Vicenza 1-1 4 di 20

L’era di Carlo Filippi alla Pro Patria si apre con il pareggio 1-1 contro il Real Vicenza. Buona prova dei tigrotti, guidati oggi in panchina dal neo tecnico Marcello Montanari. Bovi porta subito in vantaggio al 4’ i biancoblu, che però subiscono il pareggio al 26’ di Gomes, ma a dare buone sensazioni è stata la stabilità difensiva con un reparto apparso organizzato e cattivo al punto giusto per frenare il capocannoniere del girone Bruno, che si è scontrato anche con la buona prestazione di Melillo, sempre attento e pronto a sventare i tentativi avversari. Settimana prossima la Pro dovrà dimostrare di essere in crescita nel derby del “Piola” a Novara, recuperando tra l’altro anche capitan Serafini.

FISCHIO D’INIZIO – La Pro apre un nuovo ciclo con Carlo Filippi presidente e Marcello Montanari in panchina. Il nuovo tecnico è il quarto stagionale, dopo Oliveira, Monza e Tosi. Per la sua prima da trainer biancoblu, l’ex Reggiana sceglie il 4-2-3-1 e deve fare a meno di Calzi e Serafini. In difesa rientra Botturi al centro con Lamorte, mentre sulle fasce agiscono Guglielmotti e Taino. La mediana viene composta da Arati e Giorno, mentre in attacco Baclet è la punta supportato da Candido, D’Errico e Bovi. Nuovo mister anche per i veneti, che in settimana hanno salutato Marcolini sostituendolo con Favaretto. Il modulo dei biancorossi è il 4-4-2 con due ex in campo: Polverini e Dalla Bona. Attacco affidato al capocannoniere della categoria Salvatore Bruno e a Gomes.

IL PRIMO TEMPO – Inizia al meglio la gara della Pro, che dopo 4’ trova il vantaggio. Taino si procura una punizione dal limite dell’area, Candido la calcia velenosamente obbligando Tomei alla deviazione sulla traversa, il primo a raggiungere il pallone è Bovi che di testa mette in rete. Con il vantaggio immediato la Pro cerca la giuste distanze, ma gli ospiti davanti sono molto pericolosi, come dimostrato al 12’, quando Melillo deve allungare il piede per togliere dall’angolino un tiro mancino di Vannucci da dentro l’area. I vicentini sono sempre molto pericolosi e al 26’ trovano il pareggio. Prima Melillo salva su Bruno, poi non può nulla sul colpo di testa di Gomes su azione d’angolo. La Pro non ci sta e si riporta in avanti, ma D’Errico in due occasioni non prende lo specchio della porta: al 27’ con un destro da fuori area calcia a lato, poi al 31’ su azione di Candido di punta fa il pelo alla traversa. Nel finale succede poco o nulla, se non l’allontanamento del medico della Pro Valcarenghi per proteste.

LA RIPRESA – Non succede molto nei primi minuti di secondo tempo e la prima occasione è al 16’ una punizione dal limite per la Pro battuta da Candido ma respinta dalla barriera. Con l’andare dei minuti però gli ospiti alzano il baricentro e chiudono la Pro nella metà campo arretrata. Al 17’ Beccaro su azione di corner in girata colpisce l’esterno del palo, poi al 24’ Bruno con un sinistro preciso impegna Melillo alla deviazione in angolo. La difesa della Pro chiude bene nonostante la pressione avversaria, non lasciando molti spazi agli attaccanti biancorossi. Al 28’ in contropiede Giorno calcia alto di poco dalla distanza. Nel finale anche gli ospiti abbassano il ritmo e sembrano accontentarsi del punto. Anche nei quattro di recupero non arrivano occasioni da gol e le due compagini si mettono in tasca un punto a testa.

LEGGI ANCHE:

IL TABELLINOIL LIVELE INTERVISTE


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 febbraio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Pro Patria - Real Vicenza 1-1 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.