Sicurezza per Expo, dalla Regione 350.000 euro

L'assessore regionale alla sicurezza annuncia gli interventi per garantire la sicurezza nel periodo dell'esposizione universale. "Le nostre competenze in materia sono limitate -spiega- ma stiamo facendo il massimo"

Agevolare l’interconnessione dei sistemi informativi e di comunicazione in uso alla Prefettura di Milano, alle Forze di polizia e ai Corpi delle Polizie locali; favorire la realizzazione dell’interconnessione delle Sale Operative e agevolare il coordinamento regionale per un servizio efficiente dei Corpi di Polizia locale in area metropolitana. Questi gli impegni assunti dalla Regione Lombardia, in occasione della sottoscrizione del Protocollo ‘Expo Mafia Free’ e ricordati oggi in Commissione consigliare dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali che ha risposto a un’interrogazione circa ‘le criticità riguardanti la sicurezza e l’ordine pubblico durante Expo’.

"La competenza regionale su questi temi – ha precisato Bordonali – è molto limitata. In particolare, antiterrorismo e ordine pubblico sono di esclusiva competenza ministeriale. Ciononostante siamo riusciti a definire in un Protocollo le competenze di ogni Ente coinvolto. Come Regione stiamo andando avanti e, lo scorso mese di ottobre, abbiamo stanziato oltre 350.000 euro per finanziare un Accordo di collaborazione con 25 enti capofila (con il coinvolgimento, complessivamente, di 41 enti locali), che si sono impegnati a predisporre e ad attuare progetti di sicurezza urbana".

L’obiettivo comune è proprio quello di incrementare i servizi di Polizia stradale, amministrativa, ambientale, i servizi serali, notturni e festivi nelle aree territoriali più a rischio e di implementare il modello di monitoraggio e censimento delle forme di insicurezza urbana. I sottoscrittori, in caso di emergenze viabilistiche che dovessero verificarsi nel corso dell’Expo, si sono impegnati a mettere a disposizione dei Comandi di polizia locale richiedenti il proprio personale. E’ in corso di formalizzazione l’Accordo con i Comandi di Polizia locale per la messa a disposizione di un applicativo web che consentirà di disporre di cartografie on line sulle principali criticità, aggiornate in tempo reale e fruibili anche dalle Prefettura e dalle Forze dell’Ordine. Lo stesso sarà integrato con un cruscotto informatico, connesso con la Sala Operativa di Protezione Civile della Regione Lombardia. Regione Lombardia ha stanziato anche 3 milioni di euro per cofinanziare l’acquisto di dotazioni tecnico-strumentali, sistemi di videosorveglianza, centrali operative e automezzi, per rafforzare la sicurezza urbana sul territorio lombardo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.