Tutti di corsa contro le malattie rare

Sabato 28 febbraio si svolgerà l'ottava edizione del "Rare Disease Day". Alle ore 9.00 il convegno, alle 14.00 la messa in Duomo e alle 15.30 il via alla marcia.

Sabato 28 febbraio in occasione dell’ottava giornata del Rare Disease Day si rinnova l’annuale appuntamento con la Marcia dei Malati Rari per le vie di Milano, giunta alla sua quinta edizione.

Ad aggiungersi alla consueta marcia sarà un convegno informativo tenuto da tre importanti associazioni italiane, in cui sarà trattata una tematica legata alle malattie rare: lo sport e la disabilità. Il convegno avrà inizio alle ore 9.00 presso l’auditorium G. Gaber nel palazzo della Regione Lombardia.

Prenderanno parola il Dr. Pierangelo Santelli, presidente del CIP (Comitato Italiano Paraolimpico), seguito dalla Professoressa Linda Casalini, consigliere nazionale del FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva e Relazionale) e in conclusione il Dr. Pierangelo Vignati, responsabile del progetto sociale di Sport Management che ha individuato nello sport uno strumento di integrazione e riabilitazione sia fisica che psicologica per le persone affette da disabilità.

Importante per la realizzazione dell’evento da parte del Comitato Marcia Malati Rari l’appoggio avuto dalle diverse strutture ospedaliere lombarde che si occupano da anni di malattie rare.

Al termine del convegno alle ore 14 in Duomo sarà celebrata dal Monsignor Luca Bressan una Santa Messa con gli ammalati e i medici, a seguire il ritrovo in piazza Duomo con partenza della marcia alle 15.30 alla volta dei Giardini di porta Venezia.

L’evento rappresenta un’occasione di aggregazione e condivisione tra malati rari, famiglie, operatori sanitari e rappresentanze.

Importante per la realizzazione dell’evento da parte del Comitato Marcia Malati Rari l’appoggio avuto dalle diverse strutture ospedaliere lombarde che si occupano da anni di malattie rare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 febbraio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.