Un “Vaffancuore” emozionante (ma con poca gente)

Un articolo scanzonato per raccontare la bella serata del PalaWhirlpool, dove tanti volti noti della tv, dello spettacolo e dello sport hanno abbracciato il "Fico" Bruno Arena

La nostra "infiltrata" Alessandra ci racconta in modo scanzonato la serata "Vaffancuore", tenutasi ieri al PalaWhirlpool con molti volti noti dello spettacolo e con un obiettivo nobile: dare una mano a Bruno Arena e sensibilizzare la gente verso chi ha problemi di salute ed è costretto a lunghi ricoveri.

Galleria fotografica

Vaffancuore: comici, sportivi e attori per Bruno Arena 4 di 41


Eccoci qui, primo accredito stampa, in "piccionaia" insieme agli altri giornalisti, quelli veri e non improvvisati come me! L’emozione è alle stelle, l’ansia anche. Tanti i volti noti già visti all’ingresso: Max Laudadio, Marco “Baz” Bazzoni, Pago, Gianluca Zambrotta. Mi guardo un po’ in giro, cerco Luca che è già impegnato a fare foto, e chi vedo in lontananza? Ebbene sì, uno degli idoli della mia infanzia e di tutti quelli che, come me, sono cresciuti con il celeberrimo “Bim Bum Bam”: Marco Bellavia!
Sul parquet, per ora, ci sono solo gli addetti dello staff  ma tutt’intorno i posti iniziano a riempirsi. Il brusio cresce, così come la mia agitazione! Sono qui un po’ per vie traverse, ma sento la pressione e la responsabilità scorrermi nelle vene. Sarò mai all’altezza? Vedo una giornalista intervistare Marco Bellavia con un registratore: diamine, perché non ci ho pensato? Beh, probabilmente il fatto di aver ricevuto l’accredito stamattina ha inciso un pochino! E poi… non sono nemmeno una giornalista, quindi non ho domande da fare, se non chiedere il numero di telefono di Alessandro Cattelan! Baz inizia a riscaldarsi: qualche palleggio, un paio di tiri a canestro e tiri in porta. Nel frattempo iniziano ad arrivare altre celebrities (mi sento molto ignorante, ma non conosco i più!). Iniziano le prove di applausi, ma il palazzetto è ancora mezzo vuoto…si riempirà? Spero di sì perché, al di là dei volti famosi della televisione, dietro a quest’iniziativa c’è un grande messaggio di solidarietà e affetto. Affetto per Bruno Arena e solidarietà verso tutti i malati che non sono assistiti nel modo adeguato o che, comunque, si sentono soli nella malattia.


Beh, io sto ancora aspettando Cattelan! Le luci calano, la serata sta per iniziare! Una nota: che antipatici i giornalisti! Non battono le mani, si fanno gli affari propri (chi al telefono, chi al pc). Per loro sarà abitudine questa, ma almeno un minimo di interessamento per quello che succede non sarebbe male! Alla fine sono loro a dover scrivere di questo evento, a dover commentare la serata esprimendo opinioni in merito. Dovessi farlo io starei mille volte più attenta di ora! Va beh… Presentazione delle squadre. Wow, c’è anche Billy Costacurta! E il mitico Poz! Però si è fatto il nome di Alessandro Cattelan, ma io non lo vedo! Entrano Diego Abatantuono e Umberto Smaila, incredibili anche solo se camminano (anche se l’Umby mi sembra un membro della banda bassotti con quel cappellino di lana). Entra Max dei Fichi d’India e già inizio a sentire la commozione per il grandissimo significato di questa serata e per l’imminente ingresso di Bruno.
Eccolo, entra accompagnato dalla moglie Rosy, con i Queen in sottofondo: We are the champions, non poteva esserci colonna sonora migliore! Foto di rito, tutti uniti in un grande abbraccio che avvolge Bruno, la sua storia e ciò che rappresenta: coraggio, perseveranza, forza di volontà, carattere.
Primo tempo di 12 minuti. Squadra dei “Surgelati brrr” contro il “Partito dei Fichi”. Max dà il simbolico calcio d’inizio tra gag e ironia generale (intanto una giornalista si è rivolta a me credendo fossi una collega. Inizialmente non capivo nemmeno di cosa stesse parlando, ma poi ho afferrato il concetto e ho finto benissimo): 2-1 per il “Partito dei Fichi”. “Amici ararara” vs “Ficosauri” 3-1 E comunque Cattelan non c’è. DELUSIONE!
Rigori tra “surgelati” e “ficosauri” 2-3 Vince la squadra degli “Amici ararara” ma… solo la parte del calcio. Esibizione di Pago: purtroppo, con il palazzetto semivuoto la sua voce rimbomba parecchio e non ci si può gustare appieno le canzoni, per lo più cover. Il pubblico segue, ma non troppo. Serata, purtroppo, un po’ freddina a causa dei soliti che si credono cittadini fichi, ma di Fichi ce ne sono due, e sono molto più umili e simpatici! Max e Bruno si portano in mezzo al campo e fanno le foto di rito con i bimbi delle squadre giovanili, dispensando generosamente i loro sorrisi più spontanei.
Si passa al basket. Max lancia la palla e il giocatore della Openjobmetis perde i pantaloni, ma non il possesso. Devo dire che seguire le partite un po’ mi annoia e non riesco nemmeno a riconoscere bene le squadre e mi perdo i punteggi! Sono un disastro! Ma, in fondo, non è il mio lavoro: facessi la giornalista cercherei di seguire meglio il tutto. Oppure me la caverei con due parole sull’evento in generale, sulla poca affluenza, passando poi ad un paio di interviste.
In ogni caso la squadra vincitrice del basket è di nuovo "Amici ararara" anche se in campo c’è un po’ di confusione: mentre c’è il conteggio per capire qual è la squadra vincitrice, gli atleti si portano sul parquet, dove chiacchierano e si danno grandi pacche sulle spalle, congratulandosi delle varie performances personali. Tocca a Rosy, la dolce consorte di Bruno Arena, consegnare il trofeo alla squadra vincitrice "allenata" in panchina da coach Diego Abatantuono.
Seguono le solite foto di rito, che portano via tempo al contorno; peccato che gran parte degli spettatori sia già in piedi e pronta per tornare a casa. Forse sarò di parte, mi piace fare chiusura e, più in generale, mi dà noia lasciare le cose in sospeso (anche al cinema non me ne vado fino alla fine dei titoli di coda). «Alla prossima e, magari, più numerosi»: è la frase di chiusura, e purtroppo chi la pronuncia non ha tutti i torti.

GUARDA LE IMMAGINI DELLA SERATA
GALLERIA 1  –  GALLERIA 2  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Vaffancuore: comici, sportivi e attori per Bruno Arena 4 di 41

Galleria fotografica

Vaffancuore, al palazzetto per Bruno Arena 4 di 36

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.