“Aiutateci a comprare una nuova autoscala”

I vigili del fuoco volontari di Laveno si occupano di 200 interventi ogni anno. Da giugno stanno raccogliendo fondi per comprare un'autoscala in Alto Adige: ora si prepara anche un evento speciale a settembre

Vigili del fuoco

Da 8 anni intervengono ogni giorno nella zona tra Medio e Alto Verbano e ora i vigili del fuoco volontari del distaccamento di Laveno Mombello lanciano un appello per acquistare un nuovo mezzo, un’autoscala, per rispondere meglio alle esigenze del territorio.

Galleria fotografica

Vigili del fuoco volontari a Laveno 4 di 9

Il distaccamento in questi anni ha visto crescere in questi anni la propria esperienza e la propria capacità operativa: i volontari si sono occupati di oltre 200 interventi di soccorso urgente ogni anno. Si occupano di 15 Comuni di “prima partenza” (dove rispondono per primi alle chiamate d’emergenza inoltrate da 112 e 115) e intervengono in altre località come supporto agli altri distaccamenti. Una ventina i volontari impegnati stabilmente. «C’è chi fa 8-10 turni al mese e chi, magari per esigenze famigliari, ne fa solo un paio al mese» spiega Franco Nicò, vicecapo distaccamento. «Molti sono ventenni, ma ci sono anche i cinquantenni».

A fronte di tante attività, ora i volontari vogliono potenziare le dotazioni del distaccamento: a giugno hanno lanciato la “operazione-autoscala”, una raccolta di fondi per acquistare una nuova autoscala. Oggi il comando di Varese ha disposizione due autoscale, “di base” a Varese e Busto Arsizio: nella fascia lacustre del nord ovest della provincia, da Angera a Luino e su fino al confine svizzero, in caso di necessità l’autoscala potrebbere giungere solo dalla lontana Varese, o peggio da Busto Arsizio. Da qui l’iniziativa dei vigili lavenesi che, individuato un’autoscala messa in vendita a San Candido in alta val Pusteria, al confine con l’Austria (nelle foto). Capace di un’altezza massima di 32 metri, il mezzo sarebbe adattissimo alle esigenze del territorio.

I volontari hanno deciso di lanciare, tramite la loro ONLUS, una gara di soliderietà tra tutti i cittadini del circondario del Verbano, per acquistarlo: la cifra da raggiungere è di ventimila Euro e anche il minimo contributo può servire a raggiungere  l’ambizioso obiettivo, consentendo così alla comunità di vedersi garantito un miglior servizio di soccorso .
Si sono dati dicembre quale data utile per l’acquisto, sperando di fare “un bel regalo di Natale” a tutto il territorio. L’iniziativa, anche nel cuore dell’estate, è partita bene, ma il traguardo è ancora lontano. «Abbiamo raccolto circa un terzo della somma». Di qui anche due nuove iniziative che i volontari lavenesi stanno pensando: «Il 19-20 settembre organizzeremo a Laveno Mombello, in collaborazione con ProCiv, CRI e Anpa, una esercitazione che simulerà un incendio a bordo di traghetto» spiega ancora Nicò. Sarà il centro di una due giorni che prevederà anche stand informativi e uno stand gastronomico, per la raccolta fondi. «Stiamo poi organizzando anche una lotteria, con estrazione prevista a a Santa Barbara». Estrazione al 4 dicembre, sperando appunto di raggiungere il traguardo finale, per l’acquisto del nuovo mezzo

Chi volesse contribuire all’iimportante iniziativa può farlo versando anche la più minima cifra sul seguente cc n. 8910 della banca UBI filiale di Laveno Mombello IBAN IT92Q0542850370000000008910.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 25 agosto 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Vigili del fuoco volontari a Laveno 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.