Aveva tutti i dipendenti in nero, sospesa l’attività

Il Nucleo ispettorato del lavoro ha scoperto una piccola azienda che impiegava solo personale non in regola. Multe salate per il datore di lavoro

carabinieri notte

Aveva cinque dipendenti, tutti in nero ed è incappato nei controllo dei carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro di Varese che hanno sospeso l’attività imprenditoriale di un cittadino cinese che sfruttava i suoi connazionali in un’azienda di Busto Arsizio.

I militari dell’ispettorato sono intervenuti, con il supporto dei militari dell’Arma territoriale, e personale ispettivo direzione territoriale lavoro e Inps.

Al termine dei controlli hanno denunciato all’autorità giudiziaria ed agli enti previdenziali competenti un cittadino originario della Repubblica Popolare Cinese, di trentasei anni, titolare di una ditta individuale a Busto Arsizio nel settore manifatturiero.

All’uomo sono state contestate numerose violazioni come l’omessa redazione, del documento di valutazione dei rischi; la mancanza della visita preventiva per l’idoneita’ della mansione;il mancato adeguamento dei servizi igienici; l’omessa informazione ai lavoratori sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro.

Per lui sono state comminate ammende e sanzioni per quasi 55 mila euro e sono stati recuperati contributi per quasi 5 mila.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.