Ceo per un mese, Lamaina affiancherà il boss di Adecco

Il fagnanese Ernesto Lamaina, 25 anni, CEO for 1 month Adecco Italia, in short list insieme a giovani da tutto il mondo per affiancare il CEO Adecco Global Alain Dehaze

141Tour Bedero Valcuvia

Ernesto Lamaina da Fagnano Olona ha la possibilità di diventare CEO for One Month di Adecco Group potendo così affiancare e condividere il lavoro di Alain Dehaze, CEO Adecco Group, e poter contribuire dall’interno alla gestione di più alto livello di un’azienda internazionale da 20 miliardi di Euro con 32.000 dipendenti.

“CEO for One Month” è un progetto che ha visto in Italia concorrere oltre 1700 giovani che si sono confrontati su molti aspetti della vita lavorativa e non solo. Di step in step sono stati selezionati dagli esperti Adecco tenendo conto di tutte quelle qualità che fanno la differenza in un manager.

Dopo un’ultima fase di prove e colloqui – il Bootcamp – Ernesto Lamaina è stato decretato CEO for One Month Adecco Italia e, dal 6 luglio al 6 agosto, ha affiancato Federico Vione, AD Adecco Italia, in tutti gli aspetti della sua vita professionale. Nello stesso periodo altri 33 giovani nel mondo sono stati CEO for One Month nei rispettivi paesi. Adecco Group ha selezionato i 10 migliori, tra cui Ernesto, per essere CEO Global per un mese.

“In questo mese di condivisione del lavoro ho avuto modo di conoscere e apprezzare un giovane professionista di alto livello che ha superato con pieno merito un duro processo di selezione e del quale non avevo mai messo in dubbio la possibilità che potesse accedere anche all’ultima fase a livello globale. – commenta Federico Vione, Amministratore Delegato Adecco Italia – Il programma è inoltre uno strumento per riflettere sulla situazione occupazionale giovanile. Con 75 milioni di giovani nel mondo senza lavoro si percepisce la viva necessità di fare di più e Adecco, attraverso il programma Adecco Experience, ha dato la possibilità, solo quest’anno, a oltre 2000n giovani.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 31 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.