Con il bottino nel passeggino, arrestata coppia di ladri

Una coppia di ladri utilizzava il passeggino della figlia per nascondere ciò che rubavano. Sono stati arrestati dopo un colpo al MediaWorld

passeggino

Madre, padre e una bambina. Sarebbe potuta passare come una famiglia qualsiasi la coppia di ladri che usava il passeggino della figlia per nascondere la merce rubata dai negozi.

Ai polsi della coppia di origini sudamericane sono scattate le manette l’11 agosto dopo un furto tentato al MediaWorld di Gallarate. Nella mattinata, infatti, i due stavano cercando di nascondere materiali elettronici all’interno del passeggino quando, scoperti dal personale di sicurezza dell’esercizio commerciale, si sono dati alla fuga.

Uno degli autori del furto, prontamente inseguito da una pattuglia di Carabinieri, aveva cercato un nascondiglio all’interno di una zona boschiva nei pressi del negozio ma, riconosciuto da uno dei clienti e dal personale di sicurezza, è stato arrestato.

Nel frattempo è partita anche la caccia della complice: i Carabinieri sono tornati al MediaWorld per avere una più chiara descrizione della donna mentre nella zona arrivavano anche altre forze di polizia. La latitanza della ladra è però durata poco, venendo trovata nel giro di poco tempo in un altro esercizio commerciale all’interno del quale aveva provveduto ad un cambio d’abito. Con la donna anche il passeggino che trasportava una bambina, oltre alla merce che è stata integralmente rinvenuta.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.