Dal Fantagiochi un dono alla pediatria

Una testimonianza di solidarietà, generosità e attenzione al mondo dell’infanzia: la manifestazione giunta alla sua ventitreesima edizione offre il suo sostegno all’ospedale di Busto Arsizio

Donazione pediatria

Nuova importante donazione all’ospedale di Busto Arsizio. Grazie al Fantagiochi infatti, la pediatria è ora dotata di un’apparecchiatura utile per il trattamento dell’insufficienza respiratoria nel bambino.

Domenica 17 maggio 2015, presso il campo sportivo Arturo Tosi di Busto Arsizio, si è svolta la 23^ edizione della manifestazione “Fantagiochi”, che ha potuto contare nella generosa partecipazione da parte di bambini e adulti.

Fantagiochi è una manifestazione nata nel 1993, che già dalle prime edizioni ha riscosso grande successo; l’avvenimento negli anni è notevolmente germogliato fino a comprendere l’adesione di venticinque scuole, includendo Istituti anche dei Comuni limitrofi. Grazie alle iniziative umanitarie di Fantagiochi, inoltre, sono state sostenute associazioni, comunità, ONLUS e campagne sanitarie.

Gli organizzatori e gli sponsor dell’evento, con la collaborazione di insegnanti e genitori, hanno lavorato mesi per realizzare i giochi che hanno visto protagonisti 750 bambini in età prescolare. I fondi raccolti sono stati poi destinati al reparto di pediatria dell’Ospedale di Busto Arsizio, dotandolo di un’apparecchiatura utile per il trattamento dell’insufficienza respiratoria del bambino: una strumentazione per ossigenoterapia ad alti flussi, attualmente la più indicata per efficacia e sicurezza.

Pochi giorni fa l’apparecchiatura è stata consegnata al Reparto: il personale sanitario medico e infermieristico ha potuto conoscere e ringraziare gli organizzatori di Fantagiochi, ai quali è stato mostrato il funzionamento dell’apparecchiatura mediante simulazione.

La Direzione Strategica e il Primario della Pediatria hanno ribadito grande riconoscenza per questo dono che consentirà di migliorare la gestione clinica dell’insufficienza respiratoria fornendo un aiuto coerente, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’assistenza ai piccoli pazienti.

di
Pubblicato il 10 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.