Gheller, Luoni e Gazo tra i primi 15 convocati del Varese

Martedì 4 il nucleo della nuova squadra si allenerà a Masnago agli ordini di mister Melosi. Tanti i giovani che tornano nella città che li ha svezzati al calcio

I tempi sono talmente ristretti che la prima lista di convocati del Varese Calcio 1910 comprende quindici nomi ai quali però, al momento del raduno, potrebbero aggiungersi nuovi compagni di avventura. Quel che conta ora, però, è che alle 10 di mattina di martedì 4 agosto al “Franco Ossola” arrivi un gruppo di giocatori pronti a sposare la causa del nuovo club biancorosso, affidato sul campo a Giuliano Melosi e costretto a ripartire dal campionato di Eccellenza.

Un ritrovo, quello mattutino, che sarà seguito da una seduta di allenamento anche nel pomeriggio: sarà al termine di quest’ultima, intorno alle ore 17,15, che la nuova compagine si presenterà ufficialmente, con i “tu per tu” con la stampa, le fotografie e tutto il resto. Insomma, come un raduno di una squadra e di una società “normali”, solo con dieci-quindici giorni di ritardo rispetto a un calendario consueto e con alle spalle l’infinita saga che ha portato al parto del club presieduto da Gabriele Ciavarrella.

Ma chi sono quindi gli uomini che hanno risposto alla chiamata del direttore tecnico Giorgio Scapini? Un paio di volti sono notissimi: quello del veterano Mavillo Gheller che a 40 anni tornerà con ogni probabilità a vestire il biancorosso, e quello di Francesco Luoni (nella foto), a rigor di logica l’unico superstite del Varese che ha concluso ingloriosamente l’ultimo torneo di Serie B. Bologna - Varese 3 -0 (inserita in galleria)

Tra gli altri ci sono l’85 Cortellini, l’87 Capelloni – centrocampista centrale già agli ordini di Melosi – diversi giovani che hanno già indossato il biancorosso nelle giovanili come il centrale Pacifico (’94), il portiere Bordin (’95), il difensore Azzolin (’95) ma anche il centrocampista 23enne Francesco Gazo, quattro stagioni alle spalle in Lega Pro, le ultime tre con l’Albinoleffe.
L’elenco è completato dai ’94 Pinotti e Cavalcante, dai ’95 Lercara e Roncari, dal ’96 Simonetto e dai giovanissimi (1997) Balconi e Lamarca. Almeno per adesso, perché – ammesso che tutti vengano messi sotto contratto – per completare la rosa servirebbe qualche altro uomo.

Sempre domani sarà dato anche spazio, da parte della società, alle linee guida della ristrutturazione del settore giovanile e della scuola calcio di cui saranno spiegati ruoli e persone coinvolte (ore 18). Il club invita anche bambini e ragazzi – sia quelli che hanno già fatto parte del Varese, sia gli altri – a intervenire perché nella circostanza aprirà le iscrizioni.

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.