Hiroshima e Nagasaki, il ricordo al Tempio Civico

A 70 anni dal lancio della prima bomba atomica la città vuole ricordare quella tragedia. Appuntamento giovedì 6 agosto alle ore 10.30 al Tempio civico Sant'Anna

bomba

Il mattino del 6 agosto 1945 l’Aeronautica militare statunitense sganciò la bomba atomica “Little Boy” sulla città giapponese di Hiroshima. Tre giorni dopo seguì il lancio dell’ordigno “Fat Man” su Nagasaki.

Per commemorare il settantesimo anniversario di uno dei momenti più dolorosi della storia dell’umanità, come ormai d’abitudine, riconosciuta anche dall’associazione dei Mayors of Peace, la cittadinanza è invitata giovedì 6 agosto alle ore 10.30 al Tempio civico Sant’Anna per un momento di riflessione fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, dagli Amici del Tempio Civico e dalla sezione varesina della JCI.

Un momento che raccoglie l’insegnamento del cittadino benemerito Angioletto Castiglioni, custode e angelo del Tempio civico, da anni riconosciuto luogo di memoria condivisa, centro di educazione permanente alla pace e riferimento costante, soprattutto per la testimonianza nei confronti delle nuove generazioni, in un contesto sempre più interconnesso e globale.

Nel 2009 Busto Arsizio fu tra le prime città in Italia a promuovere il ricordo della tragedia nucleare. Un impegno nato dalla visita al Tempio Civico e alla Città effettuata nel 2008 da Kentaro Harada, nel 2011 presidente internazionale della JCI, originario della Prefettura di Hiroshima. Una collaborazione proficua che ha portato anche l’adesione della Città di Busto Arsizio alla rete internazionale dei Mayors for Peace, un’organizzazione non governativa fondata dalle città di Hiroshima e di Nagasaki con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’abolizione totale delle armi nucleari.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.