I rapinatori in fuga su una moto, oltre Ticino

I due soggetti entrati in azione al Carrefour sul Sempione avevano un'unica pistola, avrebbero imboccato la strada verso il Piemonte: continuano le indagini

Sesto Calende: i luoghi (inserita in galleria)

Hanno agito in pochi minuti, senza clamore (pur armati) hanno svuotato le casse prendendo il denaro contante disponibile (non moltissimo) e poi sono fuggiti in moto, in direzione Piemonte. Continuano a ritmo serrato le indagini per risalire agli autori della rapina consamatasi in pieno giorno, nel caldo pomeriggio di ieri mercoledì 27 agosto, a Sesto Calende.

I due rapinatori sono entrati in azione intorno alle 18.30, coperti da caschi integrali e armati di pistola, un’unica arma come era stato riportato da alcuni testimoni già nei momenti successivi al fatto. Si sono presentati alle casse del Carrefour sul Sempione: non è una struttura enorme, ma i rapinatori – che parlavano italiano senza accento particolare – contavano sull’orario tardo (come spesso accade) per trovare più contante possibile nelle casse. Non sono state molte le persone ad accorgersi dell’azione, qualcuno in più invece avrebbe fatto in tempo a vedere la fuga.

I due banditi in azione si sono allontanati in direzione del centro di Sesto e del ponte di ferro che conduce in Piemonte: una via di fuga imboccata probabilmente perché più al sicuro da riprese di telecamere rispetto ad altri assi stradali vicini (a partire dall’autostrada e dalla superstrada verso Nord, ma anche dello stesso Sempione “fitto” di negozi e centri commerciali). I carabinieri hanno fatto scattare il sistema di posti di blocco nell’area sulle due sponde del Ticino, per cercare di intercettare la moto o eventuali altri movimenti sospetti: non è detto che la via di fuga corrisponda all’area dove sono di base i malviventi. Ora le indagini dei carabinieri della Stazione di Sesto e della Compagnia di Gallarate proseguono, con l’acquisizione di alcune immagini di videosorveglianza, che potrebbero fornire qualche elemento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.