Il franco è debole, benzina meno cara in Svizzera

A far ritornare i "frontalieri della benzina" ci hanno pensato alcune concause: la discesa del prezzo del petrolio ma anche - e soprattutto, l'evoluzione dell'Euro sul Franco

Torna la convenienza tra i distributori oltreconfine

Torna meno cara la benzina oltre il confine svizzero.

Galleria fotografica

Torna la convenienza tra i distributori oltreconfine 4 di 6

A dare spunto ai “frontalieri della benzina”  per tornare nella vicina Confederazione ci hanno pensato alcune concause:  la discesa del prezzo del petrolio, che comincia a far sentire i suoi effetti anche alle pompe di benzina, ma anche – e soprattutto, l’evoluzione dell’Euro sul franco, che ha recuperato nelle ultime settimane quasi la metà del gap creatosi con l’eliminazione del cambio fisso, che in un giorno solo a inizio anno, aveva fatto crollare l’euro sul franco da 1,20 a 1.

La valutazione di questi giorni è di circa 1.09, fatto che calmiera i prezzi oltreconfine, ma soprattutto rende più appetibile la di solito già conveniente benzina.

Lo testimoniano i prezzi (nella foto, in franchi) della benzina: 1,39 franchi al litro corrispondono a circa 1,31 euro, contro i circa 1,6 delle pompe di benzina italiane. Una cifra che per i possessori della carta sconto benzina si abbassa a circa 1,430 (nel caso di carta sconto in Fascia A). Ma che, almeno per questi giorni, si rivela comunque conveniente.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 13 agosto 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Torna la convenienza tra i distributori oltreconfine 4 di 6

Galleria fotografica

L'Euro si rafforza nei confronti del Franco 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giorgio_meneghetti

    Chiedo gentilmente alla redazione di varesenews di approfondire piuttosto sul fatto che un distributore della zona della bassa provincia (Gallarate/Busto) possa permettersi mediamente di proporre il proprio diesel a 8/10 centesimi in meno rispetto al collega Varesino rendendo effettivamente vana la carta sconto, relegando pertanto quest’ultima a un “falso contentino” per gli abitanti più vicini alla frontiera.
    Grazie.

  2. Scritto da franco03

    @meneghetti:
    carta sconti, di fatto, una presa in giro a tutti gli effetti. Per principio faccio il pieno in CH anche quando la convenienza non è alta.