Il Senegal conquista Ispra

Grande partecipazione alla festa senegalese inserita nel Ferragosto Isprese. Melissa De Santis: «Abbiamo creduto nel 141Expo e avevamo ragione»

141Expo Ispra

La lunghissima coda alla cassa per poter mangiare, per una volta, non ha suscitato proteste, ma sorpresa. La partecipazione alla Festa del Senegal, paese gemellato con Ispra nel 141 Tour Expo, è andata oltre ogni più rosea aspettativa. La Pro Loco e l’Associazione simpatizzanti Senegal Varese e Provincia hanno gestito molto bene il grande afflusso di persone, venute anche da Milano.

Galleria fotografica

141Expo Ispra 4 di 43

«Dove ci sono i nostri connazionali noi ci siamo – ha detto Diop Mani, presidente dell’associazione -. Queste iniziative sono fondamentali per avvicinare le culture e la presenza di tutte queste persone ne è la dimostrazione». «C’è molta più integrazione di quanto si pensi – ha aggiunto Espedito Ruotolo, presidente della Pro Loco di Ispra – la politica dovrebbe imparare molto da serate come questa».

Il menù della festa prevedeva delle gustose Nem, crespelle senegalesi di pasta fritta ripiena di verdura, un saporito Yassa Poulet, un mix di pollo o pesce farcito con sugo composto da un frullato di olio, pepe, marinato nel succo di limone con mostarda, cotto poi a fuoco lento con abbondante cipolla, pepe, aglio e aceto di vino, accompagnato da un piatto di riso bianco cotto a parte.

Tra le bevande non potevano mancare la Bissap, drink molto dissetante ottenuto dall’infusione dei fiori di ibisco essiccati che donano un colore rossastro al succo, e la Bouie, ricavata dalla polpa del frutto di baobab mescolata con un po’ d’acqua. Contiene molti proprietà nutritive e terapeutiche, essendo ricca di vitamina C.

«Abbiamo creduto nel 141Tour e nel gemellaggio con il Senegal e avevamo ragione – ha commentato  il sindaco Melissa De Santis-. Abbiamo inserito questa festa nel nostro tradizionale Ferragosto Isprese e questa lunga coda è la prova che la scelta è stata giusta».

A chiudere la serata lo spettacolo di danza di Cora e Djembe e la musica di Nabi, anticipati da un simpatico fuori programma del primo cittadino di Ispra che, dopo uno scambio di doni con i rappresentanti della comunità senegalese, ha ballato al ritmo di un tamburo africano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 agosto 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

141Expo Ispra 4 di 43

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.