La ferrovia riparte, positivi i commenti

Gli interventi del Presidente della Provincia Gunnar Vincenzi, del consigliere regionale Alessandro Alfieri e dell'onorevole Maria Chiara Gadda

Delrio sui cantieri dell'Arcisate Stabio

Dichiarazione del Presidente della Provincia di Varese Gunnar Vincenzi dopo l’incontro con il Ministro Delrio sull’Arcisate Stabio:

«Con grande soddisfazione prendiamo atto della presenza del Ministro Delrio all’incontro di questa mattina, durante il quale ha confermato davanti agli amministratori locali, alle autorità e ai cittadini l’impegno del Governo a vigilare e favorire la tanto auspicata ultimazione della linea ferroviaria. Ribadisco che, per quanto riguarda il nostro territorio, la fine di quest’opera risolve da un lato le problematiche urgenti e vergognosamente subite dalle popolazioni interessati in questi anni e dall’altro permette alla nostra provincia di avere una rete ferroviaria adeguata alle esigenze del territorio e che favorisce anche l’interscambio turistico commerciale con la vicina Svizzera e consequenzialmente con il resto d’Europa».

ALESSANDRO ALFIERI, CONSIGLIERE REGIONALE E SEGRETARIO REGIONALE PD

“Il sopralluogo del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio all’Arcisate-Stabio è la dimostrazione della massima attenzione da parte del Governo verso quest’opera. La situazione era intricata: il fatto che Governo e Rfi abbiano lavorato per sbloccare i lavori in tempi rapidi è sicuramente un passo in avanti”, dichiara Alessandro Alfieri, segretario regionale del Pd, dopo aver partecipato oggi, lunedì 3 agosto 2015, alla visita ai cantieri.

“Un Governo a guida Pd, nel 2008, aveva permesso che l’opera venisse finanziata. Oggi, un altro Governo a guida Pd sblocca la situazione. Dal territorio monitoreremo i prossimi passaggi perché non si può più sbagliare”, conclude Alfieri.

Gadda (Pd): «Visita del Ministro Delrio riporta fiducia su Arcisate-Stabio»

Con la visita del Ministro Graziano Delrio, riparte ufficialmente la realizzazione dell’Arcisate-Stabio. Dopo anni di immobilismo e stallo, il Governo conferma il massimo impegno a completare l’infrastruttura secondo la tabella di marcia, rispetto all’ultimo cronoprogramma concordato con i Comuni». Lo dice la deputata del Partito Democratico, Maria Chiara Gadda, a margine dell’incontro di oggi al Municipio di Arcisate.

«Le opere incompiute sono il simbolo di una Italia inefficiente. Senza la ripresa dei lavori della Arcisate-Stabio avremmo perso un’opera strategica per il nostro territorio, e allo stesso tempo avremmo perso credibilità nei confronti di un paese a noi vicino come la Svizzera e le opportunità veicolate da un collegamento moderno e veloce con l’Europa». «Sono stati molti gli intoppi ai quali abbiamo assistito – continua -, tanti i colli di bottiglia che hanno rimandato più volte la fine dei lavori: ora abbiamo lavorato per evitare un nuovo rinvio, entro maggio 2017 saranno completate le opere ferroviarie, entro settembre 2017 i lavori collaterali per giungere all’attivazione della linea commerciale con dicembre 2017».

«Comprendo – prosegue Gadda – la sfiducia di molti cittadini di fronte alla cattiva programmazione degli scorsi anni, ma ora c’è un Governo che da subito ha dimostrato di aver inserito il rilancio economico e infrastrutturale del nostro territorio tra le proprie priorità: le visite del sottosegretario, Umberto Del Basso De Caro, l’incontro di oggi con il Ministro, la visita del premier Matteo Renzi sono segnali di attenzione che meritano di essere ricordati in questa giornata importante per l’Arcisate-Stabio».

«La politica – conclude – ha un patrimonio di fiducia che non va dissipato. Opera per opera, criticità dopo criticità, vanno date le risposte ai cittadini. Una fiducia che si costruisce facendo vedere che si fanno le cose. Quando Arcisate-Stabio sembrava andasse incontro all’ennesimo stallo, la politica ha saputo riassumersi le proprie responsabilità per rilanciare questa opera e ora c’è molta determinazione e serietà nel proseguire, nei tempi, nel completamento dell’opera».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.