“La piccola Belen è stata operata con successo”

In settimana la piccola Belen Cumbajin è stata sottoposta ai primi due interventi per guarire la sua rara malformazione. Il percorso però è ancora molto lungo

Belen Cumbajin, busto arsizio

Sono stati un successo i primi due interventi ai quali è stata sottoposta la piccola Belen Cumbajin, la piccola affetta da una grave malformazione al viso. A darne notizia Stefano Bergamaschi, direttore generale dell’Aias di Busto Arsizio, che spiega: “Nei giorni 10 e 11 agosto ha subito i primi due interventi, perfettamente riusciti”.

L’operazione è stata svolta dall’equipe specializzata dell’ospedale di Eberswalde, in Germania, guidata dal professor Milton Warner, un luminare mondiale per quando riguarda queste delicate patologie. Il 13 agosto “Belen è uscita dalla terapia intensiva -continua Bergamaschi- e quindi ora si avvia il decorso post operatorio che dovrebbe durare una decina di giorni” al termine del quale la bambina e la sua famiglia potranno tornare in Italia.

Il percorso avviato in questi giorni sarà però molto lungo dal momento che la piccola dovrà essere sottoposta ad almeno 6 interventi, uno ogni 3 mesi circa, oltre ai controlli di cui il primo previsto ad ottobre. Questo inizio positivo infonde tuttavia fiducia perchè si possa giungere ad un completa guarigione della bambina.

“La piccola è in Germania dal 6 agosto ed accompagnata dai genitori Diego e Janeth e dal signor Hagenah Horst, castellanzese di origine tedesche, che si è offerto di seguire la famiglia per tutto il periodo necessario in modo da superare i problemi legati alla lingua tedesca”. Bergamaschi, che ha seguito fin dall’inizio la vicenda della bambina, coglie anche l’occasione per ringraziare “tutti i benefattori che hanno contribuito a raccogliere i fondi necessari per affrontare questo percorso di cura, in attesa del rimborso autorizzato dalla Asl“.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.