Le tagliatelle della Principessa Maha

Ieri a Expo il National Day della Thailandia. Presente anche la Principessa Maha Chakri Sirindhorn, che al laboratorio "Con le mani in pasta" si è cimentata nella preparazione delle tagliatelle emiliane

A Expo la principessa di Thailandia

Padiglione Thailandia in festa, ieri ad Expo, per il National Day che si è celebrato alla presenza del segretario del Ministero dell’Agricoltura e della Principessa Maha Chakri Sirindhorn.

Galleria fotografica

Il National day della Thailandia a Expo 4 di 17

La Principessa di Thailandia, terza figlia del Re Bhumibol Adulyadej (Rama IX) e della Regina thailandese Sirikit, già nei giorni scorsi aveva visitato alcuni padiglioni di Expo, dal Padiglione Zero a quelli di Israele, Francia, Germania, Stati Uniti, Giappone, Russia e – naturalmente – Thailandia.

Durante la visita al Parco della Biodiversità la Principessa è stata coinvolta nel laboratorio “Con le Mani in Pasta”, durante il quale, in compagnia di gran parte della delegazione asiatica, si è cimentata con successo nella preparazione a mano delle classiche tagliatelle emiliane con ingredienti esclusivamente bio.

Ieri Maha ha avuto un ruolo più istituzionale, e ha assistito a tutte le cerimonie del Nazionat Day del suo paese.

“La sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile sono tra le priorità nazionali della Thailandia”, ha detto aprendo la giornata di manifestazioni, Chavalit Chookajorn, Segretario Permanente del Ministero dell’Agricoltura e delle Cooperative thailandese, che ha aperto il National Day del Paese a Expo Milano 2015.

“La Thailandia – ha spiegato Chookajorn, nel corso della cerimonia dell’alzabandiera – applica la “Filosofia del Re della Sufficienza Economica”, una dottrina che enfatizza moderazione, ragionevolezza e prudenza, e che è diventata una fonte di ispirazione per la sostenibilità in ogni ambito della vita”. Entro il 2030 il Paese mira a produrre il 20% dell’energia da fonti rinnovabili, affiancando dunque alla sicurezza alimentare anche quella energetica.

Il Ministro Martina, nel suo discorso, ha sottolineato le finalità educative del padiglione thailandese sui temi della sostenibilità e dell’innovazione e i forti rapporti commerciali tra Italia e Thailandia: “Credo che la liberalizzazione degli scambi tra Unione Europea e Asia porterebbe grandi benefici per entrambi i Paesi, soprattutto per il nostro comparto agroalimentare”.

Le celebrazione sono proseguite con uno spettacolo sul tema “Cultura del suolo e dell’acqua” e una dimostrazione di Thai Boxe con il campione Buakaw Banchamek.

La Principessa e il Segretario Chavalit Chookajorn hanno poi visitato Palazzo Italia,  dove anche il rappresentante thailandese ha firmato la Carta di Milano.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 25 agosto 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il National day della Thailandia a Expo 4 di 17

Galleria fotografica

Principessa Thailandia a Expo 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.