Dall’abbandono alla rinascita: l’Isolino Virginia torna a vivere

In meno di due settimane 800 visite e 400 ingressi al museo. E in arrivo nuove iniziative per valorizzare il sito patrimonio Unesco

Isolino Virginia 13 agosto 2105

Buone notizie per l’Isolino Virginia.

Galleria fotografica

Isolino Virginia 10 agosto 2015 4 di 29

Dal 15 agosto, l’Isolino, chiuso dal 2013 dopo un nubifragio che aveva creato danni tali da renderlo inagibile per lungo tempo, è stato finalmente riaperto al pubblico e la risposta dei varesini è stata unanime e immediata

In meno di 15 giorni si sono registrati oltre 800 visitatori e ben 400 ingressi al Museo Civico Preistorico. A Ferragosto la riapertura della Locanda dell’Isolino è stata un successo da tutto esaurito, con oltre 90 coperti prenotati, e  anche ieri, nonostante la giornata piovosa, più di 50 persone hanno raggiunto l’isolotto per assistere allo spettacolo di teatro per bambini “Il Pirata Gin Fizz”, con Giovanni Ardemagni e Jane Bowie.

Dati più che incoraggianti per l’Amministrazione comunale varesina, che dopo mesi di silenzio ha saputo riprendere in mano la situazione e in breve tempo è riuscita a far uscire questo prezioso sito dall’oblio cui sembrava destinato.

“Abbiamo preferito attendere qualche giorno per comunicare i primi significativi risultati della nuova apertura stagionale, che sono complessivamente molto positivi, con quasi un migliaio di visitatori e 400 visite al museo del sito – spiega in una nota l’assessore alla cultura del Comune di Varese Simone Longhini – La gestione dell’Isolino è stata affidata a mezzo di bando pubblico al Centro Gulliver, che già ha dato prova della propria competenza restituendo pienamente al pubblico varesino un gioiello come il Teatro Santuccio.  Importantissima anche la riapertura del ristorante, con una nuova gestione, attenta ai prodotti del territorio”.

Il Comune di Varese non è stato lasciato da solo di fronte al problema di quale destino disegnare per questo prezioso lembo di terra: “La riapertura dell’Isolino, incluso dal 2011 nella lista dei siti riconosciuti da UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, è stata possibile – conclude l’assessore – anche grazie ai significativi contributi di Regione Lombardia e Fondazione UBI”.

Ed è solo l’inizio: si stanno infatti preparando nuove iniziative di intrattenimento per i visitatori, che comprendono anche visite guidate e attività didattiche rivolte ai bambini.

Per tutte le informazioni utili alla visita, compresi gli orari della barca per raggiungere l’Isolino, è possibile consultare il sito www.isolinovirginia.it.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 24 agosto 2015
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Isolino Virginia 10 agosto 2015 4 di 29

Galleria fotografica

Isolino Virginia patrimono dell'Unesco 4 di 9

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.