Metti un Ferragosto ad Expo

Se farete parte dell' "esercito" di turisti in vena di girar il mondo in una giornata, ecco gli eventi che si succederanno ad Expo sabato 15 agosto

albero della vita

Sono attesi in massa i visitatori di Expo a Ferragosto.
Se farete parte di questo pacifico “esercito” di turisti in vena di girar il mondo in una giornata, abbiamo deciso di realizzare per voi uno speciale “Cosa fare a Ferragosto”: quello degli eventi che si succederanno nel sito espositivo sabato 15.

AD EXPO, FERRAGOSTO E’ LA GIORNATA DEL GELATO

Per chi ama il gelato, Expo per un giorno è il suo regno: è possibile provare infatti i gusti più disparati.
Nel padiglione del principato di Monaco, il gelato sarà chic: si tratta di una granita speciale a base di champagne royal rivera e pompelmo. In Austria verrà offerto ai sapori del bosco (miele, mirtilli, cioccolato e nocciole). In Slovacchia verranno offerti i loro tipici dolci Trdelnik (un involtino dolce) riempiti al momento di gelato al fior di latte o cioccolato. Nel padiglione del  Messico i gelati di solito a disposizione, dai curiosi gusti di Mais e Avocado, saranno venduti a metà prezzo (cioè a 1,50 euro). Allo stand della Sicilia nel cluster Bio Mediterraneo, si offriranno le tradizionali granite (al limone, all’anguria e altra frutta fresca) insieme alle brioche. Anche il padiglione Spagna offre una degustazione di “Granizado de Lemon”: l’appuntamento è alle 16, per l’eventuale confronto. Al padiglione dell’Iran si potrà degustare il gelato allo zafferano, ingrediente che è tipico del paese. Anche in Angola si degusterà gelato, al pian terreno del padiglione: i gusti saranno “esotici”, varrà la  pena scoprire quali. I gusti del Sudan, invece si conoscono e sono stranissimi: Dattero, Mango, Karkadè e Baobab. Vengono fatti assaggiare dalle 12 alle 14. In Barhain ci sarà una promozione per i gelati che già vengono offerti nel bar del loro padiglione: paghi due e compri tre, per i loro 4 “gusti nazionali” rosa, dattero, zafferano e mango. Al Cluster Cacao e Cioccolato degustazione di un gelato tipico dell’Ecuador , Healdos de Paila, preparato secondo un’antica tradizione con cacao raw e zucchero di fiori di cocco. L’appuntamento per la degustazione è dalle 17 alle 19. In Russia, oltre alla consueta degustazione di cibi e drinks, dalle 17 alle 17.30 ci sarà anche degustazione libera di gelato: non è specificato il gusto, sarà alla vodka?

Allo stand del birrificio Poretti, saranno in vendita ben quattro gusti di gelato alla birra: alla 7 luppoli L’Estiva, alla 6 luppoli bock rossa, all’angelo brown ale e alla 9 luppoli. Al chiosco Oldani, dietro il padiglione Zero, il gusto del gelato sarà d’alta cucina: basilico, salsa di pomodorino crudo e mandorle tostate. Nel cluster Cereali e Tuberi il gelato verrà servito con una fetta di panettone realizzata con una farina rivoluzionaria: la Integralbianco della Varvello, farina dalle qualità integrali e dal gusto bianco. Allo stand Grom il gelato sarà a prezzi speciali e avrà un gusto inventato per l’occasione: yogurt, lamponi e mandorle.

OLTRE IL GELATO

Il gelato non vi interessa o dopo un po’ vi stufa? Non c’è da scoraggiarsi. Oltre a guardare i padiglioni, si può partecipare ad eventi di ogni genere. Da non perdere il water pool party della Repubblica Ceca dalle 11 alle 23 del weekend di ferragosto: party a bordo piscina con liquidator, scivoli per i tuffi e birra pilsen di contorno. Spettacolare anche lo sport proposto dal padiglione dell’Estonia: si chiama Kiiking e consiste nel dondolarsi in piedi in una speciale altalena fino a compiere un giro della morte. Gli show saranno alle 11,18,19.30 e 21. Dalle 11 alle 14 e dalle 18 alle 22 invece sarà possibile imparare la disciplina con l’aiuto di un istruttore.
Sapete cos’è la Boobie Dance? Non chiedetecelo, non lo sappiamo nemmeno noi. In compenso alle 12, 14, 16 e 18 potete scoprirlo al padiglione dell’Ecuador, dove la gente sarà invitata a ballare insieme a un corpo di ballo formato da ballerini professionisti.
Alle 12 in Polonia potete imparare a fare i braccialetti dell’amore: un animatore spiegherà come fare e i partecipanti potranno creare il proprio. E invece che ne dite di un bel panettone a Ferragosto? E’ quello che propone il padiglione Coldiretti  dove alle 10.30 il maestro Iginio Massari guiderà i visitatori alla conoscenza del tipico panettone milanese, con prove di assaggio e spiegazioni su come ottenere un impasto perfetto. Oltre al panettone ci saranno degustazioni sui dolci di lago, pianura e montagna. Per chi ama gli aperitivi, infine, l’appuntamento è dalle 18 alle 21 al padiglione Slow Food. Dal primo agosto c’è l’aperitivo slow, da gustare in due: 4 formaggi a latte crudo e 2 calici di vini italiani a 10 euro. Happy hour ancora più conveniente, se siete in tre, al Padiglione Italia –  Taste of Italy, dalle 19 alle 22 nell’area lounge del padiglione vino: 3 calici di vino e assaggi di cibo italiano a 10 euro.

LA MOVIDA

Protagonista assoluto della movida è il padiglione della Russia, che sulla sua terrazza panoramica comincia le musiche, il lounge bar e il DJ Set all’imbrunire. Andare a guardare (Anche il panorama su tutta l’esposizione dalla terrazza) e ballare non costa niente. Godersi anche la vera vodka russa molto di più. Se volete solo assaggiarla, approfittate delle mille degustazioni che fanno durante tutta la giornata al piano terra. Al padiglione della Germania il 15 è invece prevista una vera star del genere Chill-Out: dj Ralf Kappmeier, producer e compositore per artisti come Bobby Womack, Yello, Jean Michel Jarre, Boy George o Kylie Minogue, che vanta 50 dischi d’oro e di platino. Lo spettacolo è alle 20.30. Dj Set anche in Polonia, che nella settimana di ferragosto è accompagnato da un sassofonista e da un gioco di luci a ritmo di musica: spettacoli alle 18.30, 19.30, 21.00, 22.30. In Bielorussia si fa “l’aperitivo lungo”: dalle 19 alle 24 dj, finger food, cocktail e musica live. Al cluster Cereali e Tuberi infine c’è il Dj set ufficiale di Expo: è a cura di Radio 2 e dura dalle 19.30 alle 21.00

I MUST DELL’EXPO

Ci sono tutti i giorni, ma non si possono perdere: sono alcuni dei “classici” dell’Esposizione, che anche a Ferragosto vengono proposti e non si possono non vedere una volta che si è lì.
Per chi va con i bambini, il must è la parata con Foody: uno spettacolo “alla Disneyland” che si ripete due volte al giorno, dalle 12 alle 12 e 30 e dalle 16 alle 16 e 30. Per tutti – ma in questo caso è proprio vietato andarsene senza averlo visto (non foss’altro per commentarlo con chi ci è già andato o scattare la “propria” foto su Instagram) –  è lo spettacolo dell’Albero della Vita, ogni ora a partire dalle 11. I più spettacolari però sono quelli serali, che si tengono dalle 19.30 ogni mezz’ora.

COME SFRUTTARE EXPO AL MEGLIO: INDICAZIONI GENERALI E SUGGERIMENTI

Innanzitutto, partiamo dai mezzi. L’Expo si può raggiungere anche risparmiando, in questi giorni. Trenord infatti propone numerosi offerte speciali, tutte acquistabili in biglietteria o on-line: grazie all’accordo tra Trenord e il leader nel settore del travel market Alessandro Rosso Group, sono disponibili 8 pacchetti speciali, con sconti che vanno da un minimo del 10% ad un massimo del 32%, offrendo diverse soluzioni per tutte le necessità. Le promozioni sono dedicate sia alle famiglie sia ai singoli che vogliano recarsi all’esposizione per tutto il giorno o anche solo per trascorrere la serata in compagnia. Maggiori dettagli sugli sconti. Se si va solo la sera, e magari si è in coppia, è da prendere in considerazione anche l’ipotesi di andare in auto e parcheggiare al parcheggio Expo di Arese: costa 12,20 euro e regala due biglietti serali. Di fatto, il parcheggio lo si paga 2 euro e 20.
Per quanto riguarda i biglietti, se non avete un ticket in mano alla giornata del 14 – magari preso con gli sconti Feltrinelli o i pacchetti di qualche supermercato –  non potete fare altro che acquistarli on line (meglio) o in cassa (auguri): nel sito comunque ci sono tutte le istruzioni, i pacchetti (importante quello famiglia) o le riduzioni.

DRESS CODE E ALTRE PINZILLACCHERE

Indicazioni di massima su cosa portare: innanzitutto, scarpe comode. Il Decumano, la via che attraversa tuto il sito espositivo, è lunga un chilometro e seicento metri ed è più che ragionevole che la percorriate tutta almeno una volta.Quindi, evitate i tacchi e le infradito di plastica.
Consiglio per le signore: portate bermuda, calzoni o gonne pantalone. Sono parecchi i padiglioni che hanno effetti trasparenti dal sotto all’insù o attrazioni da provare che, con una gonna, potrebbero mettervi in imbarazzo…
Infine è buona cosa portarsi dietro una bottiglietta vuota a testa: sparse per tutto l’Expo ci sono decine di casette dell’acqua, dove potrete riempire gratuitamente la vostra bottiglietta con acqua fresca, naturale o gasata.
Essendo un giorno festivo, ricordatevi che il sito espositivo chiude alle 23.45.

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.