Ponte di Vedano, a settembre nuova conferenza in Regione

L'incontro dovrà decidere se dare il via libera o meno per la realizzazione di Decathlon il cui progetto, nell'ultima conferenza, è stato rimandato perché doveva essere approfondita la documentazione

Cartiera sottrici

Si dovrebbe svolgere l’8 settembre la nuova conferenza dei servizi per la riqualificazione dell’ex cartiera Sottrici al Ponte di Vedano. L’incontro dovrà decidere se dare il via libera o meno per la realizzazione di Decathlon il cui progetto, nell’ultima conferenza, è stato rimandato perché doveva essere approfondita la documentazione.

Nel frattempo, dopo il parere negativo espresso dai commercianti di Varese tramite l’associazione di categoria, anche Antonio Simonetto della Confederazione Sindacati Europei ha recentemente scritto alla Regione Lombardia per poter essere presente all’audizione: «Da mesi siamo intervenuti nel dibattito relativo agli insediamenti che si vorrebbero attuare in località Ponte di Vedano, provincia di Varese, esprimendo la nostra più profonda contrarietà sia per l’impatto occupazionale, che ambientalistico. Nel Mentre chiediamo che venga riesaminata la VIA, siamo certi che i parametri usati per i dati relativi alla VAS non siano nè attuali né corretti, -fanno riferimento agli anni 2012/13- Riteniamo pertanto che sarebbe opportuno in primis aggiornarli,anche alla luce delle attuali situazioni economiche ed occupazionali, i cui dati perciò che concerne di negozi e le attività di vicinato, sono abbondantemente superati».

«In seconda istanza – conclude nella richiesta -, non si comprende perché non sia possibile procedere al progetto senza voler  occupate l’area “Quadrona” e quindi modificare una realtà altamente compromessa, sia dal punto viabilistico che ecologico, ma soprattutto visto che le necessità delle imprese coinvolte possono essere collocate tranquillamente nell’area “recuperata” dell’ex cartiera Sottrici. Siamo certi di poter essere invitati alla Conferenza dei Servizi, così come le altre categorie interessate, Amici della terra, Lega Ambiente, Coldiretti, visto che a suo tempo avevano espresso più di una perplessità o/e proposte relative all’insediamento».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 18 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.