Puzze dell’Olona, “colpa” del depuratore

Potrebbero essere i fanghi del depuratore la causa delle puzze che spesso si sentono in Valle Olona. Ad affermarlo due consiglieri comunali di Castellanza che si appellano ai cittadini: "Segnalate i casi"

depuratore olgiate olona

Sarebbe l’ultimo miglio della depurazione delle acque la causa degli odori che spesso avvolgono la Valle Olona. Ad affermarlo i consiglieri comunali di Castellanza, Gianni Bettoni e Mino Caputo, che nei giorni scorsi hanno effettuato una serie di sopralluoghi lungo il fiume per capire l’origine dei miasmi.

“Parecchi cittadini si sono lamentati per i cattivi odori che si avvertono soprattutto la sera nei pressi dell’Olona” scrivono i consiglieri in una nota, dopo aver raccolto le informazioni sulle aziende della zona che scaricano i propri reflui all’interno della rete fognaria diretta al depuratore di Olgiate Olona. E sarebbe proprio quest’ultimo il responsabile degli odori “così pungenti da costringere le persone ad allontanarsi”.

Dopo una visita all’impianto Bettoni e Caputo affermano che “si è potuto appurare che l’origine del problema potrebbe derivare dalla fase finale della depurazione: lo strizzaggio dei fanghi“. Questi fanghi, uno scarto del processo di depurazione, vengono “raccolti in un container posto in un capannone aperto ai lati nelle vicinanze dell’autostrada” e sono portati via solo due volte alla settimana e quindi “da ciò può derivare, soprattutto in giorni molto afosi e di bassa pressione un eccesso di puzza di fogna”.

I due rappresentati di Castellanza hanno così informato “i sindaci, gli organi, enti e società coinvolte” ma si appellano anche ai cittadini: “ogni qualvolta avvenga una situazione critica di eccesso di puzze comunicatelo a uffici comunali, polizia locale e Carabinieri ora, luogo e tipologia di odore in modo tale che si possa fare un indagine sempre più accurata e attraverso il censimento, monitoraggio e confronto dei dati poter identificare sempre più precisamente le cause”.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 11 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ennio_fano

    I due Consiglieri sanno benissimo che tutto questo e’ provocato dagli scarichi in deroga che sono stati concessi, in barba alla salute dei cittadini, nessuno dei due ha menzionato le deroghe. Tutto falso quello che dichiarano e lo sanno bene, vogliono persino fare accordi con noi Attivisti Pentastellati Castellanza in occasione della prossima tornata elettorale comunale, noi naturalmente non ci faremo fregare da gente che prende in giro i cittadini,raccontando verita’ diverse.

  2. Scritto da ennio_fano

    Non prendano in giro i cittadini, la realta’ e’ diversa, perche’ non accennano alle deroghe che sono state concesse in barba alla salute dei cittadini? I miasmi vengono dalle aldeidi che a contatto con l’acqua sprigionano gas nuseabondo, e’ questa la verita’, perche’ non parlano di deroghe? Vogliono fare accordi con noi Attivisti Pentastellati per le prossime Comunali, no, grazie, non faremo accordi con certa gente, faremo la nostra lista. Ennio Fano Attivisti Pentastellati Castellanza.