Rivolta eguaglia il proprio record ma non va in finale

Ai Mondiali il campione del Team Insubrika chiude in 51"64 i 100 farfalla ma è decimo in semifinale. «Credevo di valere di più, sono dispiaciuto»

matteo rivolta team insubrika nuoto

Matteo Rivolta non ripete l’exploit della compagna di squadra e allenamento Arianna Castiglioni e resta fuori dalla finale dei 100 farfalla ai Mondiali di nuoto in corso di svolgimento a Kazan.

La stella maschile del Team Insubrika, che si allena con coach Gianni Leoni a Busto Arsizio, ha ottenuto il decimo tempo delle semifinali (sesto nella sua) ed è così stato escluso dalla gara per le medaglie.
Peccato perché Rivolta ha eguagliato in Russia il proprio primato che è anche record italiano, 51″64, fatto segnare due anni fa nella finale mondiale di Barcellona quando fu settimo.

In mattinata Matteo aveva superato agevolmente le batterie con il nono tempo assoluto e al termine della semifinale non ha nascosto la propria delusione. «Pensavo di riuscire ad entrare in finale – le parole di Rivolta riportate dall’ufficio stampa federale – Sono dispiaciuto perché ho lavorato molto bene in stagione e soprattutto negli ultimi due mesi. Sicuramente ero più forte di due anni fa e replicare lo stesso tempo di allora mi dispiace».

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.