Sabato i funerali del writer morto sotto al treno

È stata annunciata per il 12 agosto la "murata per Edo", sessione di street art con la partecipazione degli amici

sottopasso stazione writer graffiti

Si terranno sabato 8 agosto, alle ore 10.30, nella Basilica di Sant’Agnese a Somma Lombardo, i funerali di Edoardo Baccin, il 19enne travolto da un treno all’alba di giovedì,  mentre faceva un sopralluogo presso un altro convoglio in sosta alla stazione di Arona.Il rosario si terrà questa sera – venerdì 6 agosto – alle 19, sempre a Sant’Agnese.

L’avevano promesso già ieri pomeriggio, gli amici del “Corner of bomber” di Somma Lombardo: avrebbero organizzato una giornata di “bombing”  (arte con lo spray) per ricordare Edoardo, che era conosciuto anche con il nome Buso.

Oggi è arrivato l’annuncio ufficiale: “Murata in ricordo ed in memoria di Edo il 12 Agosto” scrivono i gestori del Corner of Bomber, il negozio che fa anche da punto di ritrovo tra writer e appassionati di street art. “Vi aspettiamo tutti presso la biblioteca civica a Somma Lombardo dalle 10 fino a tardo pomeriggio”. C’era già stata una richiesta al Comune per organizzare un evento di writing, ora verrà dedicata a lui e anticipata ad agosto, nel giorno del suo compleanno.

(nella foto: la sessione di writing nel sottopasso della stazione di Somma Lombardo, firmata da Corner of Bomber e a cui aveva lavorato anche Edoardo Baccin)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Castegnatese ora Insu
    Scritto da Castegnatese ora Insu

    sono basito per l’alone di buonismo che si è creato attorno a questa persona che, con tutto il rispetto parlando, si apprestava a danneggiare la proprietà pubblica.
    approfitterei del rosario per individuare alcuni amichetti e magari fare partire qualche denuncia e far pagare i danni fatti.
    vengono da tutta europa a fare graffiti qui da noi…il motivo è anche tutto questo buonismo.
    ed ora facciamo un bel muro in onore di tutti i vandali