Scuola, ma quanto ci costi?

Il Codacons fa i conti in tasca agli italiani: quest'anno per il corredo scolastico "base" ogni famiglia spenderà circa 500 euro

libri scuola apertura

Avete già preso l’occorrente per la scuola? Allora potrete dirci se quel che sostiene il Codacons risponda a verità. La solita stangata per astucci, diari e zaini? Pare di sì, si parla di una media di 500 euro a famiglia solo per l’occorrente “base”. “Negozi e supermercati di tutta Italia – spiega il Codacons – hanno da tempo rifornito gli scaffali di tutto l’occorrente per la scuola: si va da diari e quaderni “low cost” a zaini e astucci griffatissimi con le marche del momento, sempre più richieste dai giovanissimi.

In base alle prime stime il corredo scolastico (penne, diari, quaderni, zaini, astucci, ecc.) comporterà quest’anno un maggior esborso del +1,7% rispetto al 2014. Per l’anno scolastico 2015 / 2016, quindi, una famiglia media dovrà mettere in conto una spesa annua che sfiorerà i 500 euro a studente, cui va aggiunto il costo per libri di testo, altra voce che inciderà pesantemente sui portafogli delle famiglie italiane, variabile a seconda del grado di istruzione e della scuola. Tra corredo e libri di testo – denuncia il Codacons – la spesa complessiva può raggiungere e superare i 1.100 euro a studente, una vera e propria stangata per le tasche degli italiani”.

C’è modo di risparmiare? Sì, ovviamente, basta ingegnarsi. La grande distribuzione può venirci incontro: si risparmia sui costi di astucci e zaini, soprattutto se non ci si precipita a comprare tutto subito, anche sui libri di testo. Sono moltissimi i supermercati che applicano sconti anche del 20 per cento sull’acquisto dei libri di testo o che restituiscono parte della cifra in buoni da spendere con la spesa.  Per gli acquisti “più specifici” poi non buttatevi a casaccio: per vocabolari, compassi attrezzatura tecnica aspettate le disposizioni dei professori, non farete spese inutili.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.