Simest, Michele Tronconi confermato nel Cda

L’imprenditore bustocco Italia siederà al vertice della società che ha lo scopo di sostenere le imprese italiane nei processi di internazionalizzazione

molini marzoli tessile busto arsizio tronconi

Sarà l’imprenditore bustocco Michele Tronconi (foto sopra) a rappresentare il sistema delle imprese industriali italiane al vertice di Simest, la società finanziaria pubblico-privata del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti che ha l’obiettivo di supportare le imprese ad espandersi sui nuovi mercati. Michele Tronconi è stato nominato in qualità di Consigliere all’interno del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2015-2017. Una nomina avvenuta come rappresentante di Confindustria all’interno del board, sostenuta dallo stesso Presidente Giorgio Squinzi.

«La nomina dell’amico e collega Michele Tronconi nel Cda di Simest – commenta il presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, Riccardo Comerio – rappresenta un importante risultato per il sistema produttivo varesino. Un risultato che fa da cartina di tornasole sulle capacità del territorio di esprimere figure imprenditoriali come quelle di Michele Tronconi dalle spiccate doti e competenze internazionali, capaci di rappresentare gli interessi delle imprese nella difficile rincorsa ai nuovi mercati. Qualità di cui Michele ha dato prova in più di un’occasione nei vari incarichi che è stato chiamato a ricoprire nel sistema di rappresentanza sia a livello locale, sia nazionale, sia europeo».

Tra i vari ruoli ricoperti, Michele Tronconi è stato Vicepresidente dell’Unione Industriali varesina da giugno 2003 a dicembre 2008. Da dicembre 2008 a luglio 2013 è stato Presidente di Smi – Sistema Moda Italia (l’associazione di categoria del Sistema Confindustria che rappresenta le imprese del tessile e abbigliamento). Nel biennio 2007-2008 è stato Presidente di Euratex (la Federazione di rappresentanza dell’industria del Tessile e Abbigliamento a livello Europeo, con sede a Bruxelles). Siede nella Giunta dell’Unione Industriali varesina. La sua azienda è la Gaspare Tronconi Industriale Srl di Fagnano Olona, operante nel comparto della nobilitazione tessile.

La nomina di Michele Tronconi in Simest rappresenta la conferma della stessa carica già ricoperta nel Cda uscente. Affianco a lui siederanno nel board il presidente Luigi Chessa, Chief Legal Officer di CDP, il vice presidente Maurizio Marchesini, l’amministratore delegato Andrea Novelli, gli altri Consiglieri Antonella Baldino e Camilla Cionini Visani (di nomina CDP) e Ivana Greco (rappresentante delle banche azioniste).

La Simest è una società per azioni controllata da Cassa Depositi e Prestiti con una presenza azionaria privata di banche e sistema imprenditoriale, tra cui quello rappresentato dal Sistema Confindustria.

La sua mission è quella di assistere le imprese italiane nei processi di internazionalizzazione. Per quanto riguarda, ad esempio, il sostegno agli investimenti extra-Ue Simest acquisisce partecipazioni nelle imprese all’estero fino al 49% del capitale, oppure investendo direttamente attraverso la gesione del Fondo pubblico di Venture Capital. Negli investimenti in ambito di Unione Europea, invece, Simest acquisisce a condizioni di mercato, e senza agevolazioni, partecipazioni minoritarie di società italiane o di loro controllate, che sviluppino investimenti produttivi di innovazione e ricerca. Tra le altre attività portate avanti da Simest a vantaggio delle imprese ci sono i programmi di inserimento in nuovi mercati; studi di fattibilità; interventi a favore di Pmi esportatrici; interventi a favore delle piccole e medie imprese che vogliono partecipare per la prima volta a fiere in ambito extra-Ue; sostegno ai crediti di esportazione di beni di investimento prodotti in Italia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.