Tour di conventi e abbazie per gustare la buona cucina

A Tavola con il monaco" è una rassegna culinaria alla scoperta dei prodotti genuini che si ottengono in questi luoghi di preghiera. Primo appuntamento il 21 agosto in Val d'Ossola

Val Ossola Masera

Come mangeranno in conventi e abbazie? Il segreto viene svelato da una rassegna che farà tappa a Masera, in val d’Ossola il prossimo 21 agosto. L’iniziativa si chiama “a tavola con il monaco” e propone incontri in tutt’Italia. Circa 40 tra abbazie, monasteri e conventi di vari ordini, dai quali escono prodotti alimentari di nicchia di assoluta genuinità e tradizione.

In cucina, lo chef Gianpiero Tonossi preparerà un menù in cui saranno rappresentati birra, olio, confetture e formaggi in rappresentanza di 4 monasteri sparsi tra Piemonte, Lombardia, Liguria e Toscana. Tra le curiosità, la famosa birra della Cascinazza, l’unica in Italia prodotta dai benedettini, le confetture del Monastero di Germagno (Valstrona), l’olio e le confetture del Monte Carmelo di Loano, i mieli dell’Abbazia di Seregno.

L’appuntamento è ancor più appetitoso per chi vorrà gustarsi cibi e bevande senza timore dell’alcol test: per la zona Cusio e Novara, infatti, si potrà salire sul bus navetta che partirà dalla stazione di Legro d’Orta alle 11,00 per raggiungere Masera in assoluta sicurezza e dopo una visita al grazioso nucleo storico di Masera, il pranzo dell’accogliente ristoro tipico del “Divin Porcello”.

 Intanto, sarà ancora l’Ossola, con il suo capoluogo, a ospitare il prossimo evento: il 5 settembre (ore 20,30) all’antica Osteria Da Bò, per poi scendere nel Verbano a Baveno (La Perla del Lago c/o Conad) per poi entrare in provincia di Novara, a Bolzano N. (La Sirena), Borgomanero (Mea Culpa), Arona (San Carlo)  S. Maurizio d’Opaglio (Da Venanzio), Momo (Macallè), Novara             (Due Ladroni) e gran finale il 5 dicembre con la “Cena della Bibbia”, al Bocciolo di Orta San Giulio.

 La rassegna ha il patrocinio e la collaborazione preziosa del Priorato SS.Pietro e Paolo di Buccinasco, da cui esce la famosa birra “Cascinazza” e, da qualche mese anche un apprezzato amaro. Inoltre, il caseificio Palzola, a ogni serata offrirà le sue tome, il gorgonzola, e il formaggio alla birra, vera squisitezza che sta conquistando molti palati.

Per prenotarsi è bene chiamare il n. 335 6509 294 o scrivere per avere informazioni, a giallo50@gmail.com

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.