Tra streghe e querce secolari: bimbi in gita nei boschi di Cardano

Emozionante giornata trascorsa nei boschi per i bambini del centro estivo della Malpensa

Bambini del campo estivo Malpensa

Gita tra i boschi di Cardano per i bambini e le bambine del centro estivo di Malpensa. Una scampagnata alla scoperta della natura quella che ha realizzato una ottantina di piccoli esploratori.

L’appuntamento era alla località “ il Ciglione” (ex tiro a volo). Poi, una volta giunti sul posto e dopo essersi cosparsi ben bene di antizanzare, i bambini, zainetti per la merenda in spalla, sono partiti lungo il sentiero  della “Cantalora”, in mezzo al bosco .

Prima sosta,  le trincee e il bunker , residuati  della Seconda  Guerra Mondiale  a servizio dell’aeroporto militare, ora Malpensa.

Curiosissimi  , a piccoli gruppetti si sono avvicinati alle scale  che  scendono nel bunker, per buttare l’occhio nel buio totale del luogo. Gli accompagnatori hanno poi risposto a tutte le loro curiosità, raccontando dei momenti di vita vissuti in quei luoghi.

La seconda tappa è stata alla “ casa della strega”, come narra una vecchia fiaba.

In realtà ,si tratta di una abitazione  ormai diroccata, utilizzata  da una famiglia negli anni 50/60 come abitazione, da cui il nome riportato nelle mappe catastali “ rudo Iametti”.

Scatenati i piccoli esploratori: “Ma la strega viene ancora??» hanno chiesto a gran voce i bambini immaginandosi un’avventura emozionante.

Alle 11, tappa doverosa sotto la quercia ultra secolare, enorme, maestosa! Per far capire a tutti le dimensioni dell’albero, i bambini l’abbracciano:  ci provano in quattro , ma non bastano, allora cinque , ma non basta  ancora!  Ci vogliono sei bambini per un “abbraccio completo”…. circa sei metri di circonferenza.
Abbracciare un albero , bella sensazione.

Ognuno ha raccolto qualche ghianda caduta  per terra …. un piccolo ricordo della giornata.

Quindi,si è ripartiti , per raggiungere l’area feste  di Cardano, luogo scelto per la sosta per il pic nic.

Riposati  e sfamati , ci si è rimessi in moto: da una bacheca del Parco Ticino sono venuti a sapere che stavano percorrendo il sentiero ciclopedonale   “ dell’anello Cardano” . Infine, dopo aver affrontato e superato il “ ponte verde del Gabibbo”, sopraelevata della 336, hanno raggiunto il Campo, dove aspettava  il bus per il rientro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.