Troppi cinghiali: Coldiretti chiede misure di contenimento

L'associaizone lancia l'allarme: in provincia di Varese sono almeno 80 gli incidenti provocati dagli animali selvatici. Chieste alla Regione misure di controllo

cinghiali cuasso foto

Cinquecento incidenti stradali ogni anno e quasi 7 assalti ai campi ogni giorno. Due milioni di euro di danni. È il conto che la Coldiretti Lombardia ha stilato dei problemi provocati dagli animali selvatici.

Tra la Valtellina e il Po gli episodi gravi e gravissimi sono sempre più frequenti. Tra i maggiori indiziati ci sono i cinghiali, il cui numero è praticamente raddoppiato: nella nostra regione, secondo Coldiretti, questi ungulati hanno provocato quasi il 27 per cento del totale dei danni. La classifica delle province più colpite vede al primo posto Brescia con 342 incursioni, Pavia 176, Bergamo 147, Lecco 94, Varese 80, Como 65, Sondrio 25, Milano 17, Lodi 4, Cremona 2.

Per contenere questo fenomeno, Coldiretti Lombardia ha presentato alla Regione una serie di proposte che vanno dalle misure di prevenzione (recinzione, trappole, prodotti repulsivi e animali da guardia) a quelle di contenimento e abbattimento controllato per eccesso di popolazione o di pericolo per l’uomo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.