Turismo sul lago Maggiore, informazioni col contagocce

La Provincia non ha i soldi per attivare una politica efficiente e cerca soluzioni alternative, distribuendo materiale e informazioni a Comuni e privati che ne fanno richiesta

varie

Girando per i Comuni del Lago Maggiore, visitati da VareseNews nel nostro 141tour, abbiamo più volte incontrato alcune difficoltà nel reperire informazioni turistiche (Laveno Mombello e Porto Valtravaglia gli ultimi casi).

Problema purtroppo noto e citato da parecchi commercianti, albergatori, esercenti ma anche turisti, orfani in moltissimi comuni dei vecchi uffici di informazione turistica (Iat). La Provincia di Varese ha ricevuto ufficialmente la delega ad occuparsi dell’argomento lo scorso 10 luglio, nel quadro della riforma voluta dal ministro Delrio.

paolo-bertocchi-pd-417110Mancano però i soldi per attivare concretamente una politica del turismo efficiente, come conferma il consigliere provinciale con delega al Turismo Paolo Bertocchi (nella foto): «Ad oggi non abbiamo un euro a disposizione – spiega -. Abbiamo la delega, ma non abbiamo i soldi. Stiamo cercando di mantenere i servizi di base, pagare gli stipendi dei dipendenti, garantire controlli e certificazioni. Tappiamo buchi, insomma. Abbiamo mantenuto gli uffici IAT a Varese e Luino, i nostri uffici sono in costante contatto con le amministrazioni comunali e con chi sul territorio si candida per ospitare materiali informativi forniti dalla Provincia. I Comuni di Ispra e Porto Ceresio ad esempio sono stati tra i primi a ricevere supporto e materiale, ma ci sono anche moltissimi alberghi e ristoranti che si sono fatti avanti. Non abbiamo potuto rinnovare le convenzioni onerose che esistevano in precedenza, così come non abbiamo proseguito con l’avventura dell’Agenzia del Turismo, che da sola costava 500 mila euro all’anno. Dobbiamo trovare soluzioni alternative in attesa di avere finalmente i trasferimenti dalla Regione: ci aspettiamo circa 19 milioni di euro per tutte le funzioni delegate alla Provincia (sono 195 i milioni di euro per tutte le Provincie lombarde), poi dovremo calibrare gli investimenti settore per settore».

Coi Comuni, come detto dal consigliere delegato al Turismo Bertocchi, gli uffici della Provincia hanno un rapporto quotidiano. Per i privati che vogliono farsi avanti, bisogna contattare gli uffici della Provincia (QUI numeri e riferimenti): una delle candidature, da Porto Valtravaglia, è arrivata dall’Holiday Rentals Lake Maggiore.

di tommaso.guidotti@varesenews.it
Pubblicato il 05 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.