Un’esperienza di lavoro all’estero per 100 studenti

Il progetto Erasmus+ premia la collaborazione tra tre scuole e alcune aziende con sedi in paesi stranieri. Gli studenti faranno tirocini in Polonia, Germania, Irlanda o Gran Bretagna

erasmus apertura

Fare un’esperienza di lavoro mentre sei studente. Non è una novità: da anni, molti istituti invitano i propri ragazzi a sperimentare quest’opportunità per farsi un’idea di cosa accadrà in futuro e, magari, capire quale strada intraprendere.

Dal prossimo anno, però, 100 studenti della nostra provincia potranno scegliere di trascorrere le due tradizionali settimane dell’alternanza “scuola-lavoro” in una realtà all’estero: Polonia, Germania, Irlanda o Regno Unito.

Grazie al progetto Erasmus+, l’Ite Tosi, in qualità di scuola capofila, ha ottenuto un sostanzioso contributo: « Il progetto “Keys to Employability“, coordinato dall’ITE ENRICO TOSI di Busto Arsizio, è stato approvato dall’Agenzia Nazionale Erasmus+ ISFOL con punteggio 97 su 100, al primo posto tra i progetti italiani ERASMUS+ KA1, mobilità studenti e docenti, presentati dalle scuole ed al nono posto nella graduatoria nazionale (82 progetti approvati su 325 presentati) – spiega la dirigente del Tosi Nadia Cattaneo – Il progetto, che ha un importante budget di 223.770 €, consentirà di realizzare 100 tirocini all’estero della durata di tre settimane per studenti in formazione iniziale  al fine di avere  giovani diplomati con  sicure competenze “chiave”: linguistiche, relazionali, interculturali e  di propensione alla mobilità, fabbisogno chiaramente espresso dalle imprese della provincia di Varese».

Il progetto si basa su una non comune, strategica ed innovativa collaborazione tra le scuole, le imprese, le loro associazioni di rappresentanza e le istituzioni, rendendo reale l’integrazione fra attori formativi.  Al consorzio fanno capo: UNIVA (l’Associazione degli Industriali della Provincia di Varese), la Camera di Commercio di Varese, l’Ufficio Scolastico Regionale, la  Regione Lombardia, la società Noviter e, insieme all’Enrico Tosi,  due istituti della provincia di Varese: IIS Carlo Alberto Della Chiesa di Sesto Calende e ISIS Città di Luino “Carlo Volontè” di Luino.

Il consorzio  collabora con  tre grandi multinazionali (Agustawestland, sede PZL-Swidnik, Polonia; Comerio Ercole, sede CKA GmbH, Germering, Germania; Whirlpool, sede  Bauknecht Hausgerate GmbH, Stuttgart, Germania) e tre importanti centri di formazione  in Irlanda e nel Regno Unito.

«Si tratta di un’opportunità davvero importante per la provincia di Varese – commenta ancora la preside –  un esempio unico di sinergia tra attori diversi accomunati dall’intento di sperimentare modalità innovative di fare “buona” scuola sul campo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.