Spaccio di cocaina, arrestati due fratelli

I due giovani avevano architettato un sistema per nascondere la droga all'interno di un palo. Per estrarre tutta la cocaina sono dovuti intervenire i vigili del fuoco

cocaina

Erano da diverso tempo sulle loro tracce i Carabinieri della compagnia di Busto Arsizio fino ad arrivare, lunedì 30 novembre, ad arrestarli. Sono finiti così in manette due fratelli di 28 e 33 anni che sarebbero a capo di un vasto giro di spaccio che riforniva i locali pubblici della città con un sofisticato sistema.

I due giovani di origini marocchine, disoccupati e pregiudicati, sono stati oggetto di perquisizione personale e domiciliare durante la quale sono stati trovati in possesso di numerose dosi di cocaina, 655 euro in contanti, probabile incasso dell’attività di spaccio, e materiale vario per il confezionamento.

Durante i numerosi servizi di osservazione e pedinamento i Carabinieri sono riusciti a ricostruire l’ingegnoso sistema architettato dai due: una parte dello stupefacente veniva infatti abilmente nascosto all’interno di un palo di un cartellone pubblicitario e per estrarlo, al momento del loro arresto, è stato necessario fare intervenire il personale dei vigili del fuoco che hanno tagliato il palo.

Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, veniva tradotti presso la casa circondariale di busto arsizio a disposizione dell’autorita’ giudiziaria. Il reato a loro contestato è detenzione ai fini di spaccio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.