Il Baff tra il tappeto rosso e il giallo del film sparito

Si chiude la 14esima edizione del festival del cinema con tanti vip tra cui Fabio De Luigi, Paolo Calabresi e Giulia Bevilacqua. Mistero sul film On Air che racconta il successo dello Zoo di 105

baff 2016

Si chiude con il classico tappeto rosso e la consegna dei premi al teatro Sociale la quattordicesima edizione del Busto Arsizio Film Festival. La kermesse diretta da Steve Della Casa ha saputo distinguersi anche quest’anno per la qualità dei film portati. Come sempre centinaia gli studenti che hanno potuto vedere ottimi film e dialogare con coloro che li hanno realizzati, di alta qualità gli incontri di contorno e, finalmente, un fuorifestival degno di questo (le serate BaffOff) nome con diversi locali coinvolti a Busto e Legnano dove si sono svolti omaggi musicali e non al cinema.

Galleria fotografica

Baff 2016, il red carpet finale 4 di 18

Unico giallo durante la settimana di festival è stata la mancata proiezione del film On Air, il film tratto dal libro di David Simon Mazzoli (e da lui diretto) che racconta la storia di Marco Mazzoli, il dj di Radio 105 che hainventato uno dei programmi di maggior successo della storia della radiofonia italiana, ovvero lo Zoo di 105. Dietro alla mancata proiezione aleggia un mistero legato – sembra- al timore che una parte delle maestranze che lo ha realizzato potesse presentarsi in sala e inscenare una protesta contro presunti mancati pagamenti da parte della produzione esecutiva. Una voce che sia il regista che il Baff non hanno voluto confermare addebitando il disguido ad un mancato accordo tra le parti sulla grandezza della sala che avrebbe dovuto ospitare il pubblico.

I PREMIATI DELL’EDIZIONE 2016 

Sonia Bergamasco (Premio Made in Italy BAFF 2016 – CAME S.p.A. – Miglior attrice), Vinicio Marchioni (Premio Made in Italy BAFF 2016 – Publitalia ‘80 – Miglior attore), Giulia Bevilacqua (Premio Made in Italy BAFF 2016 – Promoservice Italia – Miglior attrice non protagonista), Paolo Calabresi (Premio Made in Italy BAFF 2016 – Il Giornale – Miglior attore non protagonista), Fabio De Luigi (Premio Made in Italy BAFF 2016 – Intermarket Diamond Business Group – Opera prima), Ninni Bruschetta (Premio Made in Italy BAFF 2016 – Istituto Cinematografico M. Antonioni – Premio speciale), Paolo Tenna e Paolo Damilano per Film Commission Torino Piemonte (Premio Made in Italy BAFF 2016 – BAFC – Premio tecnico), Gigio Alberti (Premio Made in Italy BAFF 2016 – Premio speciale).
Youth – La giovinezza di Paolo Sorrentino è infine il vincitore del premio Made in Italy Scuole Baff 2016 – miglior film scelto dagli studenti.

La festaè proseguita alle 20.30 in Piazza San Giovanni, con una risottata.
Durante la settimana sono stati al festival molti altri artisti, tra cui hanno ritirato i Premi Baff: Laura Morante (Premio Platinum – Dino Ceccuzzi all’eccellenza cinematografica), Paolo Costella e Paola Mammini (Premio Made in Italy BAFF 2016 – Città di Busto Arsizio – Miglior film e regia per Perfetti Sconosciuti di Paolo Genovese), Max Croci (Premio Made in Italy BAFF 2016 – La PREALPINA – Premio speciale), Giuseppe Gaudino e Isabella Sandri (Premio Made in Italy BAFF 2016 – Carlo Lizzani Miglior sceneggiatore per il film Per amor vostro), Piera Detassis (Eroi della carta stampata), Hollywood Party (Premio Lello Bersani), Boosta (Premio BAFF OFF 2016 – Miglior colonna sonora per 1992).

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 19 marzo 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Baff 2016, il red carpet finale 4 di 18

Galleria fotografica

Baff 2016: Laura Morante all'Icma 4 di 9

Galleria fotografica

Laura Morante 4 di 10

Galleria fotografica

Matilde Gioli, la madrina del Baff 2016 4 di 13

Galleria fotografica

Baff 2016 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.