Il nuovo Panperduto è pronto per l’inaugurazione

Dopo i lavori da 32 milioni di euro domenica 6 marzo l'inaugurazione. L'area è stata riqualificata dal punto di vista tecnico ma, soprattutto, da quello turistico con un ostello, un museo e un percorso di giochi d'acqua

Dopo la conclusione dei lavori, che nei mesi scorsi abbiamo seguito da vicino, per il sito del Panperduto di Somma Lombardo, poggiato sulle rive del canale Villoresi sul Ticino, è arrivato il momento dell’inaugurazione vera e propria: ovvero l’avvio della gestione operativa della locanda, con annessa tavola fredda, del museo delle acque italo-svizzere, e di tutta l’area che ora ha acquistato una nuova valorizzazione turistica.

Galleria fotografica

il nuovo panperduto è pronto all'inaugurazione 4 di 24

Presentato in anteprima alla stampa il nuovo Panperduto sarà inaugurato in grande stile domenica 6 marzo dalle 10 alle 18 quando sarà possibile visitare i luoghi appena restaurati e approfittare di eventi e visite guidate lungo tutta l’area museale diffusa in compagnia delle guide del Parco Ticino e delle scene di ricostruzione storica ad opera dell’associazione sommerse “Quelli del ’63”.

Il taglio del nastro determinerà ufficialmente la fine dei lavori che in questi anni hanno riqualificato completamente tutta la zona, sia dal punto di vista strutturale e tecnico, per quanto riguarda l’antica diga, il canale e la costruzione della nuova centrale idroelettrica, sia dal punto di vista turistico con la ristrutturazione del vecchio casello, ora diventato ostello, la costruzione del museo delle acque, del giardino dei giochi d’acqua e del sistema di navigazione che gradualmente porterà all’apertura di una nuova linea navigabile sul Ticino.

Opere importanti che hanno richiesto finanziamenti ingenti: circa 32 milioni di euro sono stati spesi per la riqualificazione dell’area impegnati da un insieme di enti dei quali il Consorzio est Ticino Villoresi è stato ente capofila.

L’inizio di questa nuova vita del sito è stato presentato proprio dal presidente del Consorzio Alessandro Folli, dal direttore Laura Burzilleri, dalla consigliera del Parco Ticino Beatrice Bassi e da Gabriella Pedranti di Ester Produzione e Renato Zocchi di Orizzonte Eventi che si occuperanno materialmente della gestione nei prossimi anni. Il progetto di gestione comprende ricettività turistica, eventi sportivi, escursioni nella natura, oltre a sviluppare attività volte a valorizzare le tematiche peculiari del sito: agricoltura, energia e mobilità di questo luogo.

Somma lombardo panperduto

Il Panperduto si trova sulle rive del Ticino a Somma Lombardo, lungo il sentiero europeo E1, immerso in un’incantevole cornice a pochi chilometri dal Lago Maggiore e da Milano, dove sorge il complesso con l’importante impianto idraulico (risalente al 1884) del Consorzio Est Ticino Villoresi, che dà vita a gran parte del Sistema Navigli e che dal 2011 è stato oggetto di una significativa opera di consolidamento strutturale e valorizzazione.

Il complesso ora offre diversi servizi turistici: l’ostello che dispone di 6 camere e un piccolo appartamento, per un totale di 18 posti letto, il Museo delle Acque Italo-Svizzere, la caffetteria – ristoro e bottega con i prodotti a marchio Parco Ticino e dell’area Mab.

Al centro dell’isola di Confurto, di fronte all’ostello, è stato ristrutturato un secondo edificio, un tempo destinato alle attrezzature per la manutenzione, oggi Museo delle Acque Italo-Svizzere, dedicato al bacino idrografico del Ticino. Questo nuovo edificio potrà ospitare nella sua sala polifunzionale convegni, mostre, workshop, laboratori didattici ed eventi.

A fianco del museo sorge il “Giardino dei giochi d’acqua”, un moderno parco con una selezione di giochi d’acqua per aiutare a comprendere i principi della fisica e le modalità di utilizzo dell’acqua per fini irrigui, energetici e di trasporto. Il nuovo giardino si configura come uno spazio gioco che si sviluppa lungo un canale d’acqua collocato a sud del museo.

La nuova gestione rientra in un network più esteso che vede la collaborazione del Parco Ticino, del Parco Ticino Lago Maggiore, del Fai e dei comuni di Somma Lombardo, Nosate, Turbigo e Castano Primo.

All’inaugurazione di domenica 6 marzo, gli spettatori durante la giornata saranno accompagnati lungo un percorso evocativo dove il Panperduto è allo stesso tempo protagonista ed ambientazione di un racconto corale fatto di gesti e mestieri dell’epoca ottocentesca. Scene di vita contadina e fluviale, dove i testimoni dell’impresa di costruzione dell’opera di presa del Panperduto si materializzeranno davanti ai visitatori nei loro abiti d’epoca a creare uno spettacolo che incanta. Le guide del Panperduto condurranno il pubblico in un percorso ad anello che partirà dalla Casa del Concaro e attraverso la passerella sullo scaricatore giungerà al Giardino dei giochi d’acqua e al Museo. Dall’Opera di Presa si raggiunge la Locanda dove romantiche figure ottocentesche ci raccontano la vita quotidiana dell’epoca.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

il nuovo panperduto è pronto all'inaugurazione 4 di 24

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.