A settembre arriva l’Università della terza età

Per la prima volta in città corsi gratuiti per anziani. Fra i docenti anche prof della città

Avarie

Capelli bianchi e tanta voglia di imparare: a Gavirate arriva l’università della terza età. Chiunque, gratuitamente e col solo costo iniziale di un’iscrizione che lo stesso sindaco ha descritto come molto contenuta, potrà seguire corsi di storia, letteratura, lingue – sono un esempio – e trarre spunto personalizzare con altre persone che magari provengono dal paese vicino.

È questo – l’invito alla socialità – l’intento principale, oltre all’importante risvolto culturale e attrattivo per la città, contenuto nella proposta presentata dall’amministrazione comunale di Gavirate nel corso dell’ultimo consiglio comunale tenutosi nella serata di ieri, 28 aprile.

Il punto era il primo all’ordine del giorno e la proposta è stata illustrata dall’assessore ai servizi sociali Valeria Musco.

«Le lezioni per l’autunno 2016 – ha spiegato l’assessore – avverranno nei locali messi a disposizione dall’amministrazione comunale» e l’iniziativa verrà realizzata in collaborazione fra Lions Club Varese e Gavirate e dall’associazione terza età di Gavirate.


È una prima assoluta per la città e sul punto non vi è stato un grande dibattito se non intorno all’opportunità di optare sulla gratuità delle lezioni, confermate dallo stesso sindaco Silvana Alberio che ha ricordato come in molte occasioni analoghe l’attivazione dei corsi abbia rappresentato un toccasana per la vita sociale dei luoghi attorno ai quali questi progetti si sviluppano, con lezioni frequentate in alcuni casi da centinaia di iscritti. «Solo l’iscrizione sarà a pagamento ma con un contributo simbolico» ha assicurato Alberio.

I dettagli precisi circa i contenuti dell’offerta formativa verranno resi noti in seguito ma è sicuro che fra i docenti saranno presenti anche gaviratesi.

Il punto è stato votato all’unanimità dall’assemblea che ha proseguito i lavori sul rendiconto economico e le tariffe per il 2016.

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 29 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.