Abusava della figlia della compagna, arrestato

La ragazza aveva confidato alle amiche delle violenze, raccontando poi tutto in un tema. Aveva anche acquistato un test di gravidanza temendo di essere rimasta incinta

abusi sessuali
violenze bambini

Erano racconti agghiaccianti di abusi e violenze quelli che una ragazza di 14 anni aveva descritto tra i banchi di scuola alle amiche, confidando loro di essere anche pronta a suicidarsi. E’ partita da lì l’inchiesta della Squadra Mobile della Questura di Varese che domenica mattina ha proceduto all’arresto di un cittadino italiano di anni 50 residente a Brusimpiano, frazione Ardena.

Sono state proprio le amiche a lanciare l’allarme, raccontando tutto alle maestre. Le insegnati a loro volta hanno chiesto alla giovane di comporre un tema, per cercare di portare alla luce la vicenda. E’ stata così lei stessa a mettere nero su bianco gli abusi che il compagno della madre perpetuava nei suoi confronti, descrivendo un quadro così allarmante da spingere le docenti a chiamare immediatamente la polizia.

Durante le indagini coordinate dalla Procura di Varese, sono state così raccolte le dichiarazioni della minore, la cui gravità ha reso necessario un suo immediato allontanamento sia dal patrigno che dalla madre, la quale non aveva creduto ai racconti della figlia, supportando invece il compagnoNel corso della fase investigativa gli inquirenti hanno anche appreso che la minore, poco tempo prima, si era addirittura rivolta ad una farmacista per avere un test di gravidanza, intimorita del fatto che a seguito degli abusi potesse essere rimasta incinta.

L’uomo, a seguito di una articolata attività di indagine, è stato dunque accusato di violenza sessuale su minoreUnitamente alla giovane, anche il fratellino è stato affidato ad una Comunità poiché vittima di maltrattamenti da parte dell’uomo stesso.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.