Addio Santina, moglie di chi diede vita alla dinastia Mascioni

Una donna molto conosciuta in paese e compagna di Bernardo, uno dei creatori dell’impero tessile che diede da lavorare a migliaia di famiglie

Avarie

È morta ieri, 31 marzo, all’età di 87 anni Santina Papa in Mascioni, moglie di Bernardo, uno dei fondatori della Mascioni tessuti, storica azienda tessile che a partire dagli anni del boom assicurò lavoro e benessere a migliaia di famiglie della Valcuvia.

Bernardo assieme ai fratelli Umberto, Rosa e Titti diedero vita ad un vero e proprio impero che perse via via smalto con la crisi della produzione manifatturiera, passato di mano anni fa nel gruppo Zucchi e oggi per il 70% di proprietà degli spagnoli del gruppo Phi Asset.

Santina abitava in una villa fra le ultime prima di arrivare ad Orino, di fronte alle Poste.

Classe 1928, era molto conosciuta in paese. Era madre di Alberto, Carlo e Chiara Mascioni, che fino a non molti anni fa ricoprivano importanti ruoli operativi nell’azienda di famiglia.

I funerali si svolgeranno domani mattina, 2 aprile, alla chiesa del Convento di Azzio alle ore 11.


di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 01 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.