Addio semaforo, Cittiglio vuole una nuova rotonda

Progetto per migliorare il traffico nella zona dell'ospedale e della strada per Vararo. Costi e tempistiche però sono ancora in esame

Progetto nuovo rotonda cittiglio

Spunta un progetto di riqualificazione per Cittiglio: nel paese valcuviano infatti è in programma la realizzazione di una rotonda sulla strada provinciale Sp394, all’altezza di via Marconi dove ora c’è un semaforo che tra le altre cose regola l’accesso della strada per Vararo.

Le tempistiche non sono ancora state decise ma l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Anzani (uscente il prossimo giugno quando ci saranno le elezioni) sta lavorando alla variante del PGT (piano di governo del territorio) per poter procedere con i lavori. «Il progetto prevede la riqualificazione di quella zona – spiega il vicesindaco Galliani -. Stiamo effettuando tutti i passaggi burocratici per poi procedere con i lavori».

La realizzazione della rotonda (che in parte sarà sopra al letto del Boesio) permetterà di eliminare il semaforo che si trova al centro del paese, quello non lontano dall’ospedale e appena successivo alle scuole medie, e di agevolare la viabilità verso Laveno da un parte e come detto Vararo dall’altra. Inoltre, permetterà l’accesso anche a Via Marconi anche per chi arriva da Gemonio.

Progetto nuovo rotonda cittiglio

Oltre alla rotonda, il progetto prevede l’abbattimento degli stabili a lato della strada, «cosa resa possibile grazie a un accordo con i privati – prosegue Galliani – Sono edifici vecchi e disabitati che verranno eliminati. Questo permetterà di realizzare uno spazio pubblico e la costruzione di nuovi edifici residenziali». Il progetto prevede inoltre l’allargamento per circa 300 metri della strada che porta a Vararo (nei pressi della casa natale di Alfredo Binda ndr). «Al momento in quel punto è molto stretta, questo permetterà una viabilità più sicura». Ancora non stimato il costo dell’opera, conclude Galliani ma «è un progetto nato da un’accordo tra amministrazione comunale, Provincia e privati».

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.