Alunna discriminata, solidarietà dalla Regione

La giovane affetta da autismo al centro di un caso di emarginazione in occasione di una gita di classe

Avarie
Foto varie

Esprimo la mia solidarietà e quella di Regione Lombardia all’alunna di Legnano e alla sua famiglia. Quello che è accaduto è grave e mette in luce come sia complicata la realizzazione di politiche di inclusione”.

Lo ha detto l’assessore al Reddito di Autonomia e Inclusione sociale di Regione Lombardia Giulio Gallera commentando la notizia, apparsa su numerosi quotidiani, della ragazza di una scuola media di Legnano, affetta da una forma di autismo che, a causa di una discriminazione da parte dei compagni di classe, avrebbe rinunciato alla gita scolastica di fine anno.

“Stigmatizzare il comportamento dei compagni non credo porti a risultati positivi, né per una loro crescita personale, né per alleggerire la sofferenza della ragazza – ha sottolineato Gallera -. Mi sembra invece appropriato e assolutamente necessario che si mettano a disposizione, per gli studenti nelle cui classi sia presente una persona con problemi di tipo cognitivo o comportamentale, figure qualificate che possano aiutarli nel percorso di integrazione e inclusione. Per questo mi confronterò immediatamente con la collega Valentina Aprea e con il Provveditore“.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.