Antonelli: “Sto chiamando i miei sostenitori uno per uno”

Il vincitore delle primarie del Centrodestra ha già fatto più di 500 telefonate in due giorni e annuncia: "Ora tutta la coalizione lavori per vincere queste elezioni"

primarie centrodestra busto arsizio elezioni 2016
Paola Reguzzoni, Emanuele Antonelli ed Eugenio Vignati si sono presentati nel tendone in piazza San Giovanni con Gigi Farioli a fare da padre nobile

Emanuele Antonelli è, come ogni giorno, al lavoro eppure ha trovato il tempo di fare almeno 500 telefonate in due giorni per ringraziare, uno ad uno, tutti quelli che lo hanno sostenuto con il loro voto alle primarie del Centrodestra che lo hanno incoronato candidato sindaco di tutta la coalizione.

«Sto chiamando uno ad uno coloro che mi hanno sostenuto attivamente e dei quali ho il numero di telefono – dice al culmine di una giornata frenetica – continuerò a farlo perchè sento che è giusto anche se mi costa una ricarica del telefono ogni ora e mezza».

Nonostante questo è già con la testa  nella campagna elettorale vera, quella che lo metterà in competizione in primis contro Gianluca Castiglioni: «Mi ha chiamato per complimentarsi – racconta – non avevo dubbi che lo avrebbe fatto e credo che sarà una competizione corretta fino alla fine». I due si sono già incontrati all’assemblea dei commercianti di Sacconago, lunedì sera, entrambi invitati per assistere al rinnovo dei vertici.

La priorità ora è riunire tutte le forze della coalizione attorno a lui e partire di slancio per provare a vincere le elezioni amministrative. Sulla lista personale sottolinea che «mi piacerebbe farla, la volevo prima e la vorrei ora anche perchè non ho tessere di partito ma sono a disposizione per ragionare con gli alleati e decidere insieme anche su questo».

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.